TABLE TENNIS SONG

Fig. 1
Lo spettro acustico e delle vibrazioni nell'impatto tra racchetta e pallina.

Fig. 2
Il banco di laboratorio

Le prestazioni di una racchetta da ping pong possono essere qualificate con diversi aggettivi: veloce, lenta, rigida, capacità di attrito e di controllo, ecc. Qualifiche soggettive, poiché relative all’analisi sensoriale fatta da ciascun giocatore. Una grande influenza sull’opinione che un giocatore può dare su una racchetta è riservata al rumore prodotto dall’impatto con la pallina. Ma il suono emesso durante il colpo può essere apprezzato in modo diverso tra diversi giocatori. Di sicuro un buon suono contribuisce al giudizio positivo a priori.
Lo studio si basa su un lavoro precedente che ha dimostrato la correlazione tra lo spettro delle frequenze acustiche e lo spettro delle frequenze della vibrazione di una racchetta a seguito dell’impatto con la palla – entrambi responsabili del suono emesso dalla racchetta.
Il presente studio approfondisce l’influenza della composizione del legno.

Sono stati appositamente realizzati diversi prototipi differenti nello spessore degli strati e nella composizione delle essenze dei legni. L’analisi è stata prima di tutto eseguita sui telai senza gomme incollate. La vibrazione acustica di ogni racchetta è stata analizzata mediante esperimenti in laboratorio sul banco di prova. I risultati ottenuti consentono di affermare chiaramente l’efficacia di questi parametri di progettazione sul suono del colpo.
Nella seconda parte, le osservazioni sperimentali ottenute in laboratorio sono state confrontate con i risultati di un’analisi sensoriale eseguita con gli stessi prototipi di racchette da un cluster di giocatori di alto livello a cui è stato chiesto di classificare i suoni.

La classificazione fatta dai giocatori è risultata particolarmente coerente con le osservazioni sperimentali di laboratorio.

Lo studio è stato condotto da Lionel Manin e Cyril Bertrand (Université de Lyon), Marc Poggi (Feeltest Vaulx en Velin), Nicolas Havard (Cornilleau France), presentato nell’ambito della 2014 Conference of the International Sports Engineering Association e può essere visualizzato integralmente seguendo questo link.

Condividi: