Regolamenti Squadre 2015 / 2016

Pubblicati i regolamenti per l’attività a squadre della stagione 2015/2016.

Regolamento attività agonistica a squadre e relativi campionati 2015-2015. Parte generale.
LINK

Si stabilisce l’erogazione di un premio promozione pari alla tassa d’iscrizione del campionato a cui hanno partecipato:
5.  –  Alle Società di Serie A/1 maschile e femminile “Campioni di Italia”, nonché a quelle   promosse
al campionato superiore 2016/2017 dalle seguenti Serie  nazionali:
– maschili: A/2, B/1, B/2 e C/1;
– femminili: A/2 e B;
sarà riconosciuto un contributo straordinario per l’attività  in misura pari all’importo della tassa di iscrizione  versata  per  il  campionato  per  cui  otterranno  la  promozione.  Sono  escluse  da  tale beneficio le Società che otterranno l’accesso al campionato superiore tramite ripescaggio  in base all’art. 11 oppure tramite il subentro nel titolo sportivo di cui all’art. 12 del presente regolamento. Il contributo sarà erogato entro il 30 settembre 2016.

La rinuncia ad un incontro di campionato, se non opportunamente giustificata, costerà cara:
l’ammenda pari all’importo di  tre volte la tassa di iscrizione.

Inasprite le ammende per la presentazione di squadra incompleta:
a)  squadra  ospitata:  un  punto  di  penalizzazione  e  un’ammenda  pari  alla  metà  della  tassa  di  iscrizione prevista per il campionato in questione;
b) squadra ospitante:  due punti di penalizzazione  e  un’ammenda  pari all’intera  tassa di iscrizione  prevista per il campionato in questione.
2. – Oltre il primo incontro la squadra sarà sanzionata come segue:
a)  esclusione  dal  campionato  con  annullamento  di  tutti  gli  incontri  eventualmente  disputati  in  precedenza, dei quali non si tiene alcun conto nella classifica finale, e relativa retrocessione  nell’ultimo livello dei campionati regionali;
b)  ammenda pari all’importo di tre volte la tassa di iscrizione;

Regolamento attività agonistica a squadre e relativi campionati 2015-2015. Parte specifica.
LINK

Il regolamento non presenta particolari novità.
Si specifica che “Gli  incontri  si  potranno  disputare  in  concomitanza  con  altre  gare  di  serie  inferiori”.

Si stabilisce una importante deroga rispetto al numero di incontri disputati in stagione da un atleta che partecipi ai play-off:
“Per  acquisire  il  diritto  a  disputare  eventuali  play-off  oppure  play-out,  ogni  atleta  italiana  deve  avere  disputato almeno  quattro  incontri  della  prima  fase.  Tuttavia,  ove  ricorrano  particolari  esigenze,  previa deliberazione  del  Comitato  Regionale  di  competenza,  tale  regola  potrà  essere  derogata.  Resta  inteso  che  la  richiamata  deliberazione  dovrà  essere  trasmessa  congiuntamente  al  Regolamento  dell’Attività  a  Squadre  Regionale  per  l’eventuale  approvazione  da  parte  della  Commissione  Nazionale Gare a Squadre.

Nella serie B femminile
“La prima e la seconda squadra classificata di ogni girone saranno ammesse  ai play-off”

Nei campionati a squadre giovanili si definiscono gli eventuali salti di categoria:
Gli atleti Giovanissimi possono essere schierati nel settore Ragazzi.
Gli atleti Ragazzi possono essere schierati nel settore Allievi.
Gli atleti Allievi possono essere schierati nel settore Juniores.

Gli atleti Juniores possono essere schierati solo nel loro settore.
Un atleta può essere schierato in un solo settore d’età.

Condividi: