PRIMA STAGIONE

Roma Sud, anni Duemila.
Cosa ci direbbe un tavolo da ping pong se potesse parlare? La storia di un lungo legame, di sfondo una città che si trascina indolente verso il Terzo Millennio: passato, presente e futuro raccontato da chi non ti aspetteresti mai…

EPISODI

Dopo il doppio 0-4 nelle prime due giornate, KingPong attende di tornare in campo il 3 novembre a Carrara con l’obiettivo di muovere la classifica. Nei primi due turni gli organici delle altre formazioni si sono definiti ed è quindi arrivato il momento di scoprire meglio chi sono i nostri avversari.

MARCOZZI CAGLIARI

La formazione sarda è sulla carta una delle più attrezzate del girone.
La stella della squadra è Stefano Tomasi, classe 1983, campione Italiano nel 2010 e a lungo titolare della nazionale assoluta. Nonostante gli anni passino per tutti e stimoli ed allenamenti non siano più quelli dei tempi migliori, per l’A2 rimane un lusso assoluto. L’anno scorso una sola sconfitta in 22 incontri.

Lo straniero è Shola Oyetayo, nigeriano classe 1986, che torna in Italia dopo aver giocato in A2 tra il 2014 e il 2016.Giocatore all-round dalla tecnica non sopraffina e gioco difficilmente inquadrabile; tuttavia in 46 partite di A2 ne ha perse solo 5. Qualcosa vorrà pur dire…

 

 

Numero 3 della squadra Marco Poma, junior classe 2002 proveniente dalla cantera Marcozzi.
Per lui esordio in A2, dopo una stagione in B1 con il 66% di vittorie.
Lo aspetta un campionato difficile ma i giovani della Marcozzi sanno come vendere cara la pelle.

ENNIO CRISTOFARO CASAMASSIMA

Fiore all’occhiello della neo promossa formazione pugliese l’acquisto del napoletano Maurizio Massarelli, classe 1995. Nonostante la giovane età, ha un curriculum di tutto rispetto: best rank 5 d’Italia, ex nazionale giovanile con cui ha vinto l’oro europeo a squadre nel 2013; ha all’attivo 3 stagioni in serie A1 e una vittoria della A2 due stagioni fa con il 91% di vittorie.
Per chi scrive, sic stantibus rebus, il giocatore migliore del girone, avendo tra l’altro mostrato il suo stato di forma nel recente Assoluto vinto sul cinese Wei Dianren.
Lo straniero è il nigeriano Hassan Arishekola, classe 1997.
Al battesimo del fuoco in Italia lo scorso weekend nel torneo 1^ categoria di Terni: vittorie con Soraci (31), Bacchelli (57) e Poma (91), sconfitto nel tabellone da Luca Bressan (23).
Roberto Minervini, classe 1978, ex nazionale giovanile (campione Europeo a squadre allievi nel 1993) e nei primi 50 d’Italia da 25 anni, senza praticamente interruzioni, è il veterano della squadra. Per lui 86% di vittorie in B1 lo scorso anno e storico in A2 di 38 vittorie su 52 incontri (73%). Attenzione a sottovalutarlo: come direbbero gli americani, He got game.
A completare la formazione Antonio Pellegrini, juniores classe 2002, chiamato ad un ulteriore salto di qualità per questo esordio in A2 dopo l’83% di vittorie nella passata stagione in B1.
Se lo straniero si rivelerà giocatore di categoria, attenzione ai pugliesi come possibili outsider.

APUANIA CARRARA

La formazione toscana riparte dalle conferme di Margarone e Soraci a cui si aggiunge il prodotto del settore giovanile Matteo Petriccioli.
Alberto Margarone, 1988, già 11 d’Italia, bronzo agli Italiani 2^ categoria nel 2018.
Ex nazionale giovanile, 2^ categoria già da juniores, ha disputato 3 campionati di A1 e nonostante i soli 30 anni è un veteranissimo della serie cadetta: per lui 278 presenze con 149 vittorie (54%).
Discorso analogo per Alessandro Soraci: classe 1984, anche lui ex nazionale giovanile, 2^ categoria dal 2000, da sempre nei primi 30/40 d’Italia (best rank 18). In A2 267 presenze con 161 vittorie (60%).

Due giocatori di sicuro affidamento che faranno da chioccia a Matteo Petriccioli: junior classe 2001, torna in serie A2 (dove aveva esordito giovanissimo tre stagioni fa) dopo una ottima stagione di B1 (84% di vittorie).
Obiettivo: permanenza della categoria e qualche vittoria di qualità per Petriccioli.

CAMPOMAGGIORE TERNI

Numero 1 della squadra umbra è Banji Babatunde, nigeriano del 1980 che ha già disputato 2 campionati di A2 tra il 2015 e il 2017: per lui 38 vittorie su 46 incontri (83%). In questo primo scorcio di stagione vittorie su Soraci (31), Perri (35), Minervini (69) e Ruscelli(74); sconfitte con Calisto (40), Margarone (19) e Massarelli (16).
Numero 2 Li Weimin, classe 1965, cinese naturalizzato italiano (dove vive da oltre 25 anni). Per lui nella scorsa stagione 73% di vittorie e tanta esperienza da mettere in campo.
Storico in A2 di 173 incontri con 141 vittorie (82%).
In attesa di scoprire se Matteo Cerza giocherà per tutta la stagione nella seconda squadra in Serie C1 o se salirà in A2, a completare la formazione c’è Marco Antonio Cappuccio, classe 2002, n° 5 degli juniores.
Per lui lo scorso anno 9 presenze con 5 vittorie in A2 con la maglia della Marcozzi.

CIRCOLO PRATO

La squadra toscana è l’altra grande favorita per la vittoria finale, potendo contare su tre giocatori di assoluto valore.
Colpo dell’estate l’acquisto di Azeez Jamiu, nigeriano classe 1983 titolare della propria Nazionale, all’esordio in Italia.
Difficile pronosticarne il rendimento, per lui come per tutti gli altri esordienti in A2 che saranno successivamente menzionati, tuttavia nel primo mese in Italia ha già vinto con Margarone (n° 19), Kuznetsov (30) e Rocca (34) e, per quello che vale, chi scrive lo ha visto giocare e ritiene che sarà un avversario durissimo per chiunque.
Confermati dopo l’ottimo rendimento della passata stagione Adeyemo Fatai e Lorenzo Ragni.
Adeyemo, ormai in Italia da 30 anni, non ha bisogno di presentazioni: ex numero 72 del mondo, 4 mondiali e 2 olimpiadi con la nazionale nigeriana.
La sua classe ed il talento sembrano non arrendersi all’incessante scorrere del tempo: nonostante gli anni siano ormai 57, per lui lo scorso anno 75% di vittorie (rendimento storico in A2: 165 vittorie su 211 incontri, 78%).
Last but not least Lorenzo Ragni, ex 1^ categoria e numero 7 d’Italia, campione Italiano 2^ categoria nel 2015 e argento nel 2013 e 2017.
Giocatore spettacolare che strappa spesso l’applauso del pubblico, a volte forse poco concreto ma rimane una sicurezza per questo livello.
Per lui lo scorso anno 63% di vittorie mentre in totale in A2 278 partite con 151 vittorie (54%).

CRAL ROMA

Di nuovo avversari, come nella scorsa B1.
Alla squadra che ha guadagnato la promozione (Talocco / Pizzi / Di Silvio), si unisce Nicola Di Fiore che scende di categoria dopo 8 campionati e 190 presenze in A1 nelle ultime 9 stagioni.
Classe 1979, a lungo prima categoria con best rank 5 di Italia, sulla carta è giocatore da top 5 del girone.
Vedremo se saprà resistere agli anni che passano, agli allenamenti ridotti e al nuovo ruolo di neo papà.
Dopo 3 stagioni di B1, torna ad un livello a lui più consono Marco Talocco: classe 1978, seconda categoria dal 1996 e da allora sempre nei primi 50 d’Italia (best 19 nel 2014), ha alle spalle una lunghissima esperienza nella categoria: per lui 263 presenze in A2 con 181 vittorie (69%), sinonimo di grande affidabilità.
A completare la squadra gli ex Castello Alessandro Pizzi e Fabio Di Silvio.
Per Ale, classe 1998, ritorno in A2 dove ha già giocato per due stagioni con Cagliari (37 presenze, 17 vittorie).
Infine Fabio Di Silvio (1987), seconda categoria dal 2007, stabilmente nei primi 80/100 d’Italia nelle ultime 10 stagioni.
Per lui tantissima esperienza in B1 (273 presenze), torna in A2 dopo il campionato 2011/2012 giocato con la maglia Marcozzi.
Non dovrebbero avere grossi problemi nel centrare una tranquilla salvezza.

TORRE DEL GRECO

L’unica squadra campana del girone punta su giocatori di sicuro affidamento per l’obiettivo salvezza.
L’elemento di punta è Daniele Sabatino, 34enne siciliano dal brillante passato: ex numero 7 d’Italia, 1^ categoria per 6 stagioni e con all’attivo 8 anni di serie A1, campione Italiano 2^ categoria nel 2013.
L’anno scorso in A2 64% di vittorie; in carriera in A2 85 vittorie su 108 incontri (79%).
Forse non più nel proprio prime time ma se vuole può ancora essere giocatore determinante a questi livelli.
Nonostante abbia già spento le 50 candeline, Marco Prosperini (classe 1967) è ancora un signor giocatore per questa serie A2. Giocatore dalla carriera lunghissima e di alto livello, in vari periodi anche 1^ categoria (best rank 5), nelle ultime stagioni si è sempre mantenuto su un livello di 30/40 d’Italia.
71% di vittorie in A2 lo scorso anno per Marco, che in carriera ha un onorevolissimo 63% di vittorie (110 su 175 incontri).

Numero tre della squadra Davide Gammone, classe 1985.
Per lui lo scorso anno 38% di vittorie, stessa media della carriera in A2 (35 vittorie su 93 incontri).

Questo il calendario degli incontri casalinghi KingPong, in Via Morandini 38 (Liceo Peano), alle ore18:00 del Sabato pomeriggio: 

10 novembre vs Terni
24 novembre vs Torre del Greco
15 dicembre vs CRAL Comune di Roma
16 febbraio vs Marcozzi
23 febbraio vs Carrara
4 maggio vs Casamassima

Condividi: