Ora che la Porta di Brandeburgo è alle vostre spalle

Attraversate Pariser Plaz e camminate per Unter den Linden, il viale “sotto gli alberi dei tigli”.
E’ una passeggiata piacevole, in leggera discesa.
A metà percorso il viale incrocia Friedrichstrasse, con la famosa stazione della metropolitana, i negozi raffinati e il Check Point Charlie.

Poco più avanti Babel Platz. Nella notte del 10 maggio 1933 sinistramente illuminata dal rogo dei libri avversati dal Nazismo.
Alla fine del viale, al numero 2, un severo edificio ospita il Deutsches Historisches Museum, con le sue esposizioni permanenti e le mostre temporanee.
La visita offre un coinvolgente viaggio nel tempo.
Al piano superiore il percorso parte dalla storia tribale tedesca, attraverso il Medioevo, il Rinascimento, fino alla Prima Guerra Mondiale.
Il primo piano vede le vicende più recenti e drammatiche: la Repubblica di Weimar, l’ascesa del Nazismo, la Seconda Guerra Mondiale, la costruzione del Muro.
Dopo aver vagato tra le molte immagini del duro bianco e nero che caratterizzano la sezione, il mio sguardo si è soffermato su una bacheca che esponeva alcuni giocattoli allora in uso.

Si giocava a Tisch-Tennis.

Condividi: