Le due C2 KingPong ai playoff

Il grafico delle squadre Castello e KingPong dopo l’ultima giornata di campionato.
Le due C2 KingPong concludono al primo posto i rispettivi gironi e nei playoff contenderanno a Fondana e AS Roma la promozione in C1.

Retrocedono nelle serie inferiori la C1 KingPong Valmontone e la D1 Castello Argento.
Nel grafico è indicato anche il rendimento dei giocatori e la posizione in classifica delle squadre.

Tutto già deciso nelle serie nazionali, la giornata vive sulle emozioni regalate dagli incontri di C2 e D1.

Nel girone B, la C2 KingPong affronta Albano priva di Monia Franchi, impegnata a Terni per i playoff di B femminile. La squadra di Placidi, già sicura dell’accesso ai playoff, subisce la sconfitta 2-4.
Ad una transenna di distanza, nello stesso girone Castello Parker è opposto a Fondana, che a sua volta ricerca un successo per accedere ai playoff come prima.
Sul 2-1 Castello, l’imbattuto Angiolella affronta Bruno Violante, che in classifica naviga a circa 1.500 posizioni più in basso. Violante si porta avanti 2-0, prima di subire la reazione molto determinata di Angiolella, che vince al quinto set e garantisce il pareggio alla Castello.
Come conseguenza di questo risultato, KingPong mantiene il primo posto in classifica, per il vantaggio negli scontri diretti con Fondana.

In D1 girone C, la Castello Argento deve vincere con l’Isola per operare il sorpasso che eviterebbe la retrocessione. Tutta la stagione in una partita, si potrebbe dire, perché sul 3-2 Castello, si incontrano Pacifici e Caporello in una partita che vale la salvezza. Caporello conquista il primo set 11-5; Pacifici pareggia aggiudicandosi il secondo 11-8. Poi il giocatore dell’Isola vince i successivi due set, combattuti a 8 e 9. Anche all’andata Caporello si era imposto su Pacifici, ma in quel caso la conclusione arrivò al quinto set, in rimonta da 1-2.
Per le gare a squadre rimanangono due appuntamenti: i due playoff di C2 e la conclusione dei campionati veterani.

Per una migliore leggibilità del grafico, clic sul LINK per visualizzare o scaricare il PDF.

Condividi: