Ius soli e New Swaytling

Pubblicati i nuovi regolamenti FITET dell’attività a squadre e veterani.
L’adozione dello Ius Soli e l’introduzione del New Swaytlingle novità più importanti.

Cliccare sull’immagine a destra,
per andare alla pagina del sito FITET con i nuovi regolamenti dell’attività a Squadre per la stagione 2014/2015.
Nei PDF che si possono scaricare, le novità sono evidenziate in neretto.



PARTE GENERALE
La novità forse più importante riguarda l’adozione del cosidetto
Ius Soli
(in latino “diritto del suolo”), ossia l’acquisizione della cittadinanza come conseguenza del fatto di essere nati nel territorio dello Stato, qualunque sia la cittadinanza posseduta dai genitori.
Si contrappone allo ius sanguinis (“diritto del sangue”), che indica invece l’acquisizione di una cittadinanza come conseguenza della nascita da un genitore in possesso di quella cittadinanza.

Articolo 3. bis – L’atleta che, pur in possesso di cittadinanza non italiana, sia nato e sia regolarmente residente nel territorio italiano, è considerato atleta italiano a tutti gli effetti.

L’articolo 22.4 impone con fermezza che sia libera l’area tra gli spettatori e l’area di gioco
Il G.A. sospende l’incontro quando l’area libera fra  le transenne del pubblico o fra la prima fila seduta del pubblico e le transenne dell’area di giocoe/o le panchine delle squadre, è invasa da estranei. In tal caso il G.A. ordina al capitano della squadra ospitante di far sgombrare la predetta area e fa riprendere il gioco solo quando la stessa risulta completamente sgombra.

Viene introdotta la formula del NEW SWAYTLING, che si affianca al Mini Swaytling e allo Swaytling.

Articolo 24.4. – NEW SWAYTHLING
L’incontro si disputa su un tavolo e la successione delle partite è la seguente:
A – X
B – Y
C – Z
A – Y
B – X
L’incontro termina quando una delle due squadre ottiene tre punti. Ogni squadra potrà inserire nel modulo di presentazione un massimo di 5 (cinque) atleti, di cui 3 (tre) titolari.

PARTE SPECIFICA
In C1 possono partecipare ai playoff i giocatori che abbiano disputato almeno quattro incontri della prima fase.

Articolo 1.6.2
Per acquisire il diritto a disputare eventuali play-off oppure play-out, ogni atleta italiano deve avere disputato almeno quattro incontri della prima fase.

Nei campionati giovanili si adotterà la formula del New Swaytling, con possibile salto di categoria tra i giocatori giovani.

Articolo 3.1.2
La formula di gioco adottata nel settore maschile dalla stagione agonistica 2015/2016 sarà New Swaythling (cinque singolari).
La successione delle partite è la seguente:
A – X
B – Y
C – Z
A – Y
B – X
Ogni squadra potrà iscrivere a referto un massimo di 5 (cinque) atleti, di cui 3 (tre) atleti titolari.

Articolo 3.1.3
A partire dalla stagione agonistica 2015/2016 potranno essere utilizzati solo atleti tesserati italianie gli atleti tesserati secondo le prescrizioni riportate all’art. 6 comma 9 del Regolamento Generale.
Gli atleti Giovanissimi possono essere schierati nel settore Ragazzi.
Gli atleti Ragazzi possono essere schierati nel settore Allievi.
Gli atleti Allievi possono essere schierati solo nel settore Juniores.

REGOLAMENTO ATTIVITA’ VETERANI
Non presenta novità sostanziali.

 

Tweet

Condividi: