In C1 decisivo Bianchi su Zhang

Nel 1946, William Eugene Smith riprende in mano una macchina fotografica per la prima volta dopo un anno di inattività, per le ferite al volto causate da una granata durante un reportage a Okinawa.
Realizza A walk to Paradise Garden, una delle più famose foto di tutti i tempi.
Finita da poco la seconda guerra mondiale, nell’immagine dei suoi due figli di spalle che escono dalla foresta tenendosi per mano, c’è il desiderio di  volgere e spalle all’oscurità e camminare verso la luce.
Dal Paradiso Perduto al Paradiso Rirovato.
Una rinascita personale (a causa delle ferite, Smith temeva di non riuscire più a fotografare) unita alla speranza di una rinascita dell’umanità dopo le brutalità della guerra.

  B1 – GIRONE C  
ACSI Pisa – Castello Di Cesare 5-0
Pronostico purtroppo rispettato. Di Bozza su Raspi l’unico set a favore Castello, nell’ultimo incrocio della giornata.
Due Zuanigh su Di Silvio ed Esposito, due Raspi su Esposito e Bozza, di Vasta su Bozza il quinto punto Pisa.

Galles 1950 – Tre generazioni di minatori

  B2 – GIRONE F  
Stet Mugnano – KingPong Mitici  5-1
Per circostanze varie, della formazione titolare KingPong può schierare solo Costanzi, che ne vince una con Palmeri e perde con Michele Izzo. Andrea Pizzi e Giovanni Mastrantonio non possono nulla con i vari Izzo, Cappuccio, Palmieri. Peccato, con la squadra al completo le premesse sarebero state diverse.

  C1 – GIRONE N 
Roma 12 – KingPong Di Cesare  3-5
Importante e per nulla scontata la vittoria KingPong a spese di Roma 12.
Dopo sei partite, la situazione è in parità, con due punti di Zhang su Chessa e De Nigris e quello di Masserato su Bianchi, che era in vantaggio nettamente due set, entrambi a 5.
Nella settima partita Bianchi rompe l’equilibrio e supera Zhang 3-1, portanto KingPong ad una partita dalla vittoria. La ottiene De Nigris alla prima occasione, che si presenta con Lizio. Il giocatore di Roma 12 ottiene nettamente il primo set 11-3, ma i tre successivi vanno altrettanto nettamente a De Nigris, che ottiene il punto della vittoria.
De Nigris 2 vinte 1 persa, Bianchi 2-1, Chessa 1-1.

1948 – La giornata di un medico di campagna

  C1 – GIRONE N  
Eureka Roma – Castello Comitec 5-3
Dopo 4 partite sembra già tutto deciso a favore Eureka, a cui manca solo una vittoria per chiudere la pratica, che fin qui ha visto Corradini avere la meglio su Angiolella e Nobile, Lucchin superare Nobile al quinto e Forletta vincere 3-0 con Sabatini.
Poi Angiolella vince 12-10 al quinto la battaglia difensiva con Forletta e tenere viva la partita.
I due 3-0 di Sabatini su Lucchin e di Nobile su Forletta alimentano le speranze, che ora passano per le mani di Sabatini, opposto a Corradini. Vince il giovane attaccante Eureka, che in tre set combattuti porta a termine la personale tripletta di giornata e consegna i due punti in classifica alla squadra di Colantoni.

  C2 – GIRONE A  
Isola Picche – Castello Parker 1-5
L’Isola non schiera Davide Liberatori, così Castello porta a casa la vittoria con due Incelli, due Marzulli, uno Caldarini e la sconfitta di Marcolini.


  C2 – GIRONE B  
Top Spin Frosinone – KingPong  0-6
Vittoria netta a Frosinone, con due punti di Elia Sabatini (Allegretti e Paniccia), Coppola (Paniccia e Safina al quinto) e Regis (Safina e Allegretti).

Galles 1950 – Una città mineraria gallese

   D1 – GIRONE B   
KingPong Technip – Albano Azzurra 2-4
In apertura Mascoli supera 3-1 Pianini.
Pareggio Albano con Gramiccioli su Rossetti al quinto set.
Ancora avanti KingPong con Caldarola su Luigi Rossi.
Poi i tre ragazzi non riescono a superare Pianini, Rossi e Gramiccioli nelle tre partite successive, tutte concluse 1-3, e i due punti in classifica si muovono in direzione dei Castelli Romani.

  D2 – GIRONE C  
KingPong – Albano 2-4
Altra sconfitta 4-2 con Albano. Di Vezza i due punti KingPong, su Savino e Raffone.
Per Ercolani e Violetta due sconfitte a testa.

  D2 – GIRONE D  
Castello argento – Maccheroni 0-6
Nell’ultima partita Lai cede solo al quinto con Diglio, con Dalla Vecchia l’altra sconfitta.
Anche per Franco Franchi e Pacifici due sconfitte: Tomasini, Diglio, Della Vecchia gli avversari dei Maccheroni, risultati alquanto indigesti.

Aspen, Colorado 1949 – Albert Schweitzer

Nella seconda giornata
Castello 1 vinta / 3 perse
KingPong 2 vinte / 3 perse

Condividi: