I video della seconda di A1: CRAL – Marcozzi

STAGIONE 2013/2014
SERIE A1
SECONDA GIORNATA DI ANDATA
CRAL COMUNE DI ROMA vs MARCOZZI CAGLIARI
26 OTTOBRE 2012
La seconda giornata di campionato risulta già determinante
per le due squadre, alla ricerca dei primi punti in classifica.
All’esordio Sterilganda ha superato nettamente Marcozzi,
mentre il CRAL ha ceduto 4-2 in trasferta con il Norbello, in una sfida-salvezza che il calendario ha proposto già alla prima giornata.

Sarà molto dura per la squadra di Roma invertire il pronostico,
che vede i sardi favoriti, direi 4-1.




Con le classifiche al 30 settembre, il CRAL si schiera con:
NICOLA DI FIORE

    
Punti: 13587

     Posizione nella classifica nazionale: 14
     Rendimento in A1: 100% (2/2)

ALESSIO ZUANIGH
    
Punti: 12475

     Posizione nella classifica nazionale: 31     
     Rendimento in A1: 0% (0/2) 
    

SZILARD GYORGY
    
Punti: 12708

     Posizione nella classifica nazionale: 25 (equivalente)
     Rendimento in A1: 0% (0/2)      

I tre della MARCOZZI:
PAOLO BISI
    
Punti: 14281

     Posizione nella classifica nazionale: 4
     Rendimento in A1: 0% (0/1)

ALESSANDRO BACIOCCHI
    
Punti: 13067

     Posizione nella classifica nazionale: 21
     Rendimento in A1: 0% (0/1)      

YI LIU
    
Punti: 15000

     Posizione nella classifica nazionale: non rilevabile
     Rendimento in A1: 0% (0/2)      

Presentazione delle squadre con megafono a cura del dirigente Fitet Lazio Gabriel Mansourati; targa ricordo al presidente Giordani per la promozione in A1 e al centro delle due squadre il giudice arbitro Alessandra Faina. Sono circa 80 gli spettatori che salutano il ritorno di una gara di A1 a Roma.

Si inizia con i due stranieri: Szilard Gyorgy è opposto al pennaiolo Yi Liu. L’apertura del set è con una specialità della casa e della scuola rumena: un rovescio vincente che suscita entusiamo ed applausi tra il pubblico.
L’avvio è però contrassegnato solo da errori alla risposta e si arriva al 3-3 senza che si sia giocata una terza palla.
Quando si inizia a giocare, un nuovo rovescio Gyorgy, fotocopia del punto di apertura, e un flip di Liu ci portano sul pari 5.
Qui assistiamo ad una serie di 3 punti Gyorgy che si porta avanti 8-5 con un nuovo rovescio incrociato.
Tre match point Szilard sul 10-7, con il cinese che mima la sua emozione per la gara.
Purtroppo per il CRAL, Gyorgy non riesce a compiere l’ultimo decisivo passo, mentre assiste all’exploit del suo avversario che mette a segno con qualità e merito una serie di 5 punti consecutivi che gli valgono il sorpasso e il set 10-12.

Nel secondo set, di rilievo il dritto incrociato anomalo per il 2-0 del cinese, che non riesce a ripetersi nello scambio successivo, in un’analoga situazione di gioco.
Interessante il punto del 3-2 Liu, in cui Gyorgy fa sua una serie di scambi corti.
Il primo circoletto rosso O è uno scambio da fanta-tennistavolo a favore del rumeno sul 4-3 Liu, il quale però allunga fino al 9-4, grazie ad un repertorio assai completo: rovescio, dritto lungolinea, rovescio e ancora rovescio, questa volta lungolinea.
Parziale recupero di Gyorgy sul 7-9, grazie a una serie da 3, ma i due punti successivi a favore di Liu gli assegnano 11-7 un set in cui è salito il livello tecnico e spettacolare dell’incontro.

Nel terzo set, i primi cinque scambi vedono tre circoletti rossi O , due per Gyorgy e uno per Liu, non perdeteli.
Ancora il rovescio di Szilard per il suo allungo sull’8-5.
Una retina per uno non fa male a nessuno e ci conduce al pari 9.
Il 10-9 Liu significa match point.
Riuscite a indovinare come lo annulla Szilard?
Subito dopo il rovescio da centro tavolo non aiuta il rumeno e ancora match point Marcozzi.
Nuova parità e dritto incrociato dal centro tavolo, rovescio incrociato e dritto anomalo lungolinea è la combinazione che vale a Gyorgy il circoletto rosso O ma soprattutto il set-point, che mette a frutto nello scambio successivo per il 13-11 che riapre la partita.

Nel quarto set Liu parte molto forte, e sull’1-5 la panchina CRAL chiama time-out per cercare di arginare lo smottamento.
Alla ripresa il cinese continua con la sua azione fluida e convincente, mentre Gyorgy sembra aver pagato lo sforzo fisico e mentale del set precedente.
10-1 Liu e Zuanigh che sullo sfondo intensifica il riscaldamento.
Yi chiude 11-2 con una prepotente combinazione di tre colpi consecutivi.
CRAL 0 –   MARCOZZI 1   Si parla italiano con Alessio Zuanigh (31) e Alessandro Baciocchi (21).
A chi vorrà gustare il video diciamo che il primo set è di un cortometraggio di 9 minuti, emozionante e dai contenuti tecnici per palati fini.
Dopo le prime schermaglie fino al 3-3, Baciocchi prende un vantaggio fino al 7-4, grazie all’errore al servizio di Zuanigh, che però piano piano riprende terreno fino al prepotente dritto incrociato del pari 9.
Una indigesta “banana” di Baciocchi consegna il set point a Zuanigh sul 10-9, annullato con una sapiente risposta lunga sul rovescio avversario.
Ancora due set point Zuanigh e in entrambe le occasioni risposte vincenti di Baciocchi, che conquista a sua volta il set point sul 13-12 e sul 14-13.
Set point alternati fino al pari 15.
Circoletto rosso O Zuanigh per il set point 16-15, che Baciocchi annulla al termine di uno scambio intenso.
Sul 17-16 Zuanigh chiede il timeout, mentre l’inquadratura ci consente di assistere ai consigli di coach Mondello.
La scelta di Zuanigh è premiante, perché Baciocchi gli serve su un piatto d’argento il set e una nuova “banana” evidentemente non maturata al punto giusto.

Il secondo set vede uno slalom parallelo con parità a 3, 4, 6, 8, 9, con Zuanigh avanti e Baciocchi che insegue. Sul 9-9, due punti consecutivi Baciocchi, che chiude il set con un potente attacco di dritto.

Nel terzo set assistiamo egualmente ad un andamento punto a punto, ma in questo caso è Zuanigh ad inseguire nel punteggio.
Si arriva al 9-9 e servizio Zuanigh. Due risposte in flip, errata e vincente e siamo 10-10.
Chiusura 11-9 a favore di un Baciocchi, nell’inconsueto ruolo di bloccatore nello scambio conclusivo.

Quarto set con i due giocatori che si inseguono nel punteggio e parità a 2, 3, 4, 6, 7, 8 e 9, prima della chiusura Baciocchi 11-9.
CRAL 0 –  MARCOZZI 2  

Nicola Di Fiore (14) e il mancino Paolo Bisi (4) per lo scontro tra i numeri uno delle due squadre.
Nel primo set Di Fiore mette in mostra un pregevole stile nell’esecuzione dei colpi, un balletto sul tavolo a supporto di un atteggiamento propositivo orientato ad attacchi portati sempre con criterio.
Dopo il 3-3, Di Fiore allunga fino a 8-3 con 4 attacchi vincenti e un aiuto dalla retina.
Di Fiore riesce a mantenere il distacco fino ai 5 set point del 10-5.
Fino a questo punto Bisi è stato a guardare, ma non si è il 4 d’Italia per caso e così annulla 4 set point, fino al 10-9.
Il caro, buon vecchio taglione profondo sul dritto consegna a
Di Fiore un set sicuramente meritato.

Nel secondo parità a 4, poi siamo costretti a verificare se abbiamo trascritto correttamente le classifiche sul block-notes, perchè Di Fiore mette a segno una serie di 7 punti consecutivi che lo portano 11-4, due a zero nei set, ad un passo da una vittoria inattesa ma che a questo punto sembra inevitabile, visto l’atteggiamento propositivo e la supremazia fin qui mostrati.

Nel terzo set Bisi cerca di invertire l’inerzia dell’incontro, assumendo un atteggiamento più volitivo, ma Di Fiore continua a giocare molto bene, come dimostra il dritto lungolina vincente per il 2-2, sottolineato dagli applausi, come per il successivo dritto vincente da centro tavolo del 5-5.
A Di Fiore mancano 6 punti per concludere, mentre Bisi deve scalare una montagna, ma in questa fase mostra maggiore attenzione e riesce a bloccare con continuità gli attacchi dell’avversario.
8-5 Bisi e 8-6 dopo un suo errore al servizio: la palla si stacca dal palmo della mano alzandosi molto in alto, in questo caso, però, ferma la sua corsa a rete. Bisi si dà uno schiaffo sulla fronte come a dire: “pure questa dovevo fare?”.
Di Fiore si riavvicina 8-9 con un potente attaccco di dritto, ma i due successivi punti vanno a Bisi, che si ritrova ancora in partita.

Non sappiamo dire esattamente cosa poi sia successo, probabilmente una serie concomitante di fattori: forse Di Fiore ha giocato fin qui ad un ritmo che non riesce più a mantenere, di certo Bisi blocca con maggiore continuità gli attacchi dell’avversario e mostra un atteggiamento più propositivo.
La conseguenza è che Bisi si aggiudica 11-7 un quarto set che lo ha visto quasi sempre avanti nel punteggio.

Si arriva dunque al quinto set. L’inerzia del match è ora decisamente cambiata a favore di Bisi, che infatti cambia campo sul 5-3, portandosi avanti fino al 9-4.
Di Fiore si avvicina 5-9 e Mondello chiama time-out.
Alla ripresa ancora in evidenza Di Fiore con una brillante serie di colpi per il 6-9.
Di Fiore annulla il primo dei quattro set point sul 6-10 ma nulla può sul successivo atacco vincente di dritto ad opera di Di Fiore, per una conclusione che non avremmo previsto appena un quarto d’ora prima.
Ora il CRAL può solo pareggiare.

CRAL 0 –  MARCOZZI 3  

Szilard Gyorgy (25) e Alessandro Baciocchi (21) per la prima opportunità a disposizione di Marcozzi per chiudere.
Nel primo set Baciocchi parte con uno scoppiettante 3-0.
Solo 2 dei successivi 13 punti vanno però ad Alessandro, che perde il set 11-5, con un parziale di 2-11.
Gli 11 punti di Gyorgy scaturisconon da 3 suoi attacchi vincenti, ma anche da 3 risposte errate, 3 errori non forzati e 2 attacchi fuori di Baciocchi.
Ci auguriamo che le nostre riprese video dell’incontro possano costituire per lui un utile supporto per capire cosa c’è da capire.

Come se si fosse trattato di una banale incidente di percorso, Baciocchi restituisce all’avversario uno speculare 11-5 nel secondo set, portandosi avanti 5-0, 8-1, 10-2, prima di chiudere a 5.

Nel terzo set Baciocchi sotto 0-2, e richiamo dell’arbitro perché se la prende con la pallina dopo una retina avversaria.
Il 4-2 Baciocchi arriva da un Ace diretto su servizio, raro a vedersi a questi livelli.
Pareggio a 5, poi Baciocchi allunga 9-5 con una serie di 4 consecutivi e quindi sembra fatta per il giovane azzurro.
Due risposte al servizio errate e un attacco grossolano riportano sotto Gyorgy 8-9.
Nuovo Ace Baciocchi, il secondo, per il set point 10-8.
Mondello, che ne ha viste tante, fiuta l’aria e chiama il timeout sul 10-9, dopo che con un attacco vincente Gyorgy ha annullato il primo set point.
Dal conciliabolo con il tecnico intuiamo che Baciocchi lamenta la difficoltà ad opporsi al servizio dell’avversario ed infatti alla ripresa del gioco concede il 10-10 con una risposta a rete.
Gyorgy allunga la serie di altri due punti, quanto basta per aggiudicarsi il set e portarsi sul 2-1.

Nel quarto set Baciocchi rimane in partita fino al 2-1 Gyorgy.
Poi mette in opera un dissennato gioco sparatutto che lo porta sotto 1-7.
Purtroppo per lui non c’è più il timeout a disposizione e Gyorgy si conquista 6 match point sul 10-4.
Dai colpi che esegue è evidente che Baciocchi ha fretta di perdere. Riesce nel suo scopo al secondo tentativo, per l’11-5 Gyorgy.
  CRAL 1    MARCOZZI 3  

Nicola Di Fiore (14) e Yi Liu per la prosecuzione di un incontro che sembrava chiuso e che invece resta vivo dopo il successo di Gyorgy su Baciocchi.
Il primo set registra la parità a 3, poi il cinese allunga decisamente fino a conquistare 5 set point sul 10-5. Di Fiore annulla il primo prima della conclusione 11-6.

Anche nel secondo set parità a 3 prima dell’allungo di Liu che si aggiudica anche il secondo set. 11-9 il punteggio a referto.

In questi due set Di Fiore ha messo in mostra come al solito uno stile esemplare, nei gesti e negli spostamenti, ma non è riuscito a prendere l’iniziativa del gioco, come invece aveva fatto nei primi due set con Bisi.

Nel terzo set bel lungolinea di rovescio per il 2-2 Liu, apprezzato pubblicamente anche da Di Fiore, a cui va il Circoletto rosso O per la combinazione vincente di quattro rovesci consecutivi, l’ultimo lungolinea, che vale il 5-3 in suo favore.
Di Fiore riesce a mantenere Liu a doppia distanza fino all’8-6, quando il cinese mette a segno un parziale di 5-1 che vale set, partita e incontro.
CRAL 1 –  MARCOZZI 4  

In conclusione due punti per Liu, uno Baciocchi, uno Bisi.
Di Gyorgy il punto CRAL, che nelle mie previsioni ritenevo potesse arrivare da Di Fiore.
Questo risultato conferma che per la squadra romana sarà molto difficile riuscire a mantenere il posto nella massima serie.

Appena possibile inseriremo le riprese video effettuate durante l’incontro e visibili anche su You Tube.

GYORGY – LIU 1-3 (10-12 * 7-11 * 11-13 * 2-11)

ZUANIGH – BACIOCCHI 1 – 3 (18-16 *  9-11 * 10-12 * 9-11)

DI FIORE – BISI 2-3 (11-9 * 11-4 * 8-11 * 7-11 * 7-11)

 
 

GYORGY – BACIOCCHI 3-1 (11-5 * 5-11 * 12-10 * 11-5)

 

DI FIORE – LIU 0-3 (6-11 * 9-11 * 9-11)

Per i commenti, il link “Posta un commento” si trova in fondo alla pagina.

Condividi su Facebook

Tweet

Condividi: