I video della B1: Castello / Siena

STAGIONE 2013/2014
SERIE B1 GIRONE C
QUARTA GIORNATA DI ANDATA
CASTELLO DI CESARE vs SIENA
9 NOVEMBRE 2013
Nella quarta giornata Castello gioca in casa con l’obiettivo di prolungare la striscia aperta di due vittorie.
L’avversario è la Libertas Siena, alla ricerca dei primi punti.


Le classifiche ci suggeriscono un pronostico nettamente a favore della Castello.


Sotto la direzione del giudice arbitro Alfredo Melillo,
LIBERTAS SIENA presenta:

ALESSANDRO CERRETTI

    
Punti: 8448

     Posizione nella classifica nazionale: 293

LORENZO BECUCCI
    
Punti: 8345

     Posizione nella classifica nazionale: 311     

FRANCESCO COSCI
    
Punti: 7250

     Posizione nella classifica nazionale: 564

I quattro della CASTELLO DI CESARE:
ROSARIO TROILO

    
Punti: 9815
     Posizione nella classifica nazionale
: 122

CARLO BOZZA
    
Punti: 9685
     Posizione nella classifica nazionale
: 134

DANIELE BIANCHI

    
Punti: 9363
     Posizione nella classifica nazionale
: 170

ALESSANDRO PIZZI
    
Punti: 8681
     Posizione nella classifica nazionale
: 260

Si inizia con Bianchi (170) opposto a Becucci (311).
I primi due set vanno facilmente a Bianchi, che con le sue risposte e i suoi tipici colpi anticipati mette spesso in difficoltà l’avversario, costringendolo a giocare in una posizione scomoda per spazio e tempo.
Becucci mette in mostra delle buone conclusioni vincenti, ma si tratta di soluzioni isolate che non hanno la continuità necessaria per costituire le basi di un risultato favorevole.
Il terzo set è più combattuto. Bianchi si porta avanti 4-1 al termine di una azione tipica: tre tocchi mirati a spostare l’avversario e attacco di dritto, in questo caso doppiato.
Poi subisce una serie di 5 punti, maturati con una serie convincente di attacchi, che portano Becucci per la prima volta avanti nel punteggio e fino al 4-6.
Dopo la parità a 8 due rovesci a rete di Bianchi lo costringono a fronteggiare due set point sull’8-10.
Sul primo Becucci attacca male su un servizio lungo e sul secondo è costretto a subire la ragnatela di Bianchi che conclude di dritto per il 10 pari.
Ancora set point Siena su un dritto lungolinea vincente tirato dal rovescio.
Bianchi annulla con sicurezza con un dritto vincente da centro tavolo.
Becucci ha una nuova opportunità sull’11-12, dopo che Bianchi liscia la possibile conclusione che si era procurata al termine di un suo classico fraseggio.
Becucci spreca ancora su un servizio lungo di Bianchi, che poi ha il favore di una retina veramente maligna e imprendibile.
Match point sul 13-12 che Bianchi sfrutta alla prima occasione.

  CASTELLO DI CESARE 1  – LIBERTAS SIENA 0


Troilo
(122) – Cosci (564).
Vale quanto detto per l’incontro precedente: Cosci ha buone conclusioni isolate, mentre Troilo unisce qualità a continuità.
Già con la risposta al servizio mette spesso in difficoltà il giocatore del Siena, che non riesce quasi mai ad opporsi alle conclusioni a tutto braccio di Troilo, potenti e vincenti, come ad esempio quelle per il 2-1 nel secondo set.
Troilo si aggiudica l’incontro nettamente in tre set a 5, 7 e 5. Curioso siparietto sul 4-3 del terzo set.
Troilo colpisce uno spizzo e chiede scusa alzando la mano, ma Cosci riesce a tenere viva la palla.

L’arbitro interpreta la mano alzata di Troilo come una segnalazione di net e interrompe il gioco, facendo ripetere lo scambio.
Dopo i chiarimenti del caso, Troilo sbaglia deliberatamente il servizio concedendo il punto all’avversario.

  CASTELLO DI CESARE 2  – LIBERTAS SIENA 0

Bozza (134) – Cerretti (293) completano il primo giro.
Bozza inzia in maniera brillante e si porta avanti 3-1.
Dopo il pareggio a 4, nuovo allungo di Carlo fino a 7-4.
Recupera Cerretti fino a 8-7, ma una serie di 3 che ha inizio da un errore al servizio, assegna a Bozza 11-7 un set molto rapido nello svolgimento e nei singoli scambi.
Bozza pratica una sorta di serve and volley che lascia poco spazio all’avversario, sia nel caso la giocata si a vincente, sia se si concluda con un errore.

Nel secondo set la partenza di Bozza 5-0 e 6-2 sembra prospettare una rapida conclusione dell’incontro a favore Castello, ma Cerretti recupera punto su punto con un parziale di 5-3 grazie a due servizi vincenti, due top lunghi di Bozza e un attacco vincente.
Si arriva comunque al 9-7 Bozza.
Cerretti recupera ancora fino al 9-9, poi una retina beffarda gli consegna il set point che mette a frutto subito dopo grazie ad un attacco a rete di Bozza.
Conclusione inaspettata per quanto visto nella prima parte del set, ma non immeritata.

Il terzo set conferma che quanto appena accaduto non è stato un incidente di percorso, perché Bozza soffre e non riesce a staccare nel punteggio l’avversario, che spesso si trova ad inseguire, ma raggiunge la parità a 3, 4, 6 e 7.
Non si va quasi mai oltre la terza/quarta palla ed è quasi sempre Bozza l’artefice dell’andamento, sia nelle conclusioni vincenti, sia con i molti errori in attacco, che, appena commessi, si trasformano nella sua espressione incredula.
C’è anche un suo errore al servizio nella serie di 4 che consente a Cerretti di mettere la freccia e aggiudicarsi 11-7 anche il terzo set.

Certo che il primato in classifica del premio Tafazzi vacilla, perché una sconfitta costerebbe oltre 160 punti a Bozza, che nel quarto set entra in campo molto più determinato.
La partita ormai comunque si è complicata e Bozza non riesce a far valere facilmente la differenza che la classifica sembrerebbe indicare.
Dopo il pari 3, Bozza allunga fino a 8-5 e al punto successivo gli assegniamo il circoletto rosso O per uno dei rari scambi prolungati dell’incontro, sottolineato anche dall’applauso dei presenti.
Una specie di blocco spinto che Bozza indirizza sul dritto avversario, chiude il set e spalanca le porte al quinto.

Cinque attacchi di Bozza, quattro errati e uno vincente non aprono nel modo auspicato il set decisivo.
Carlo recupera fino al 4 pari, ma si cambia campo con il vantaggio di misura per Cerretti.
Sulla parità a 7 Bozza conferisce maggiore precisione ai suoi attacchi e mette a segno una serie di 4 con la quale riesce a sbrogliare una matassa che si era fatta molto intricata.

  CASTELLO DI CESARE 3  – LIBERTAS SIENA 0

Troilo (122) – Becucci (311) segna lo scollinamento della giornata.
Andamento altalentante nel punteggio nel primo set, in cui i giocatori non riescono a marcare l’allungo decisivo.
Si arriva al 9 pari e due servizi che Troilo sfrutta a dovere, nel primo Becucci risponde a rete, nel secondo conclusione vincente di rovescio al termine di una serie di scambi.

Nel secondo set Troilo conduce decisamente nel punteggio e dopo il pari 3 allunga 6-3 e 8-5 prima di chiudere in sicurezza 11-7.

Nel terzo set conclusione che sfiora il circoletto rosso per il classico prepotente dritto di Troilo a tutto braccio che risulta imprendibile e lo porta avanti 4-3.
Tre attacchi vincenti Becucci e sorpasso 4-6.
Splendido dritto lungolinea per l’8-5 Becucci, applaudito dallo stesso Troilo e successivo dritto lungolinea vincente tirato dal rovescio con che gli valgono un circoletto rosso O cumulativo.
Sul 9-7, due errori di Troilo concedono il set all’avversario, meritato per l’atteggiamento propositivo e le conclusioni vincenti.

Alla ripresa Troilo è attento a non ritrovarsi in una posizione scomoda di punteggio e, con la consapevolezza delle sue qualità tecniche, non ha mai il timore di giocare una palla in più.
Conduce nel punteggio fino al 6-3, che consiglia Siena a chiamare Time Out.
Troilo continua attento a non concedere errori e si porta a 10-5 che significano 5 match point a disposizione.
Becucci ne annulla 3 con merito e tocco di palla, ma al successivo deve stringere la mano all’avversario.

  CASTELLO DI CESARE 4  – LIBERTAS SIENA 0

Sostituzione in casa Castello per l’ingresso in campo di Pizzi (260) che se la vede con Cerretti (293) per dare vita ad un incontro sulla carta equilibrato.
Primo set che si sblocca sul finale, quando sul pari 8, Pizzi mette a segno i tre punti che gli valgono il set.

Nel secondo set Pizzi avanti con sicurezza nel punteggio.
Bellissimo block di rovescio che atterra nell’ultima porzione di tavolo per il 5-1.
Parziale recupero di Cerretti fino al 6-4, poi allungo decisivo di Pizzi che conclude 11-4.

Nel terzo set annotiamo due convincenti combinazioni di Pizzi, nello scambio di apertura e per il 6-5.
Il set è più equilibrato e si procede in parità a 7, 8, 9.
Il set point è per Cerretti, su un attacco a rete di Alessandro. Sull’11-10 il macht point è di Pizzi.
Cerretti attacca sulla diagonale dritta e il block di Pizzi non supera la rete.
Sul servizio Pizzi, due aperture errate di Cerretti, la prima di rovescio a rete, la successiva di dritto lunga, concludono la giornata.
Set e partita per Pizzi, incontro per la Castello.

  CASTELLO DI CESARE 5  – LIBERTAS SIENA 0

Di seguito le riprese video effettuate durante l’incontro e inserite anche su You Tube.

BIANCHI – BECUCCI 3-0 (11-3  11-5  14-12)



TROILO – COSCI  3-0 (11-5    11-7    11-5)



BOZZA – CERRETTI 3-2 (11-7    9-11    7-11   11-7   11-7)





TROILO – BECUCCI 3-1 (11-9   11-7   7-11   11-8)



PIZZI – CERRETTI 3-0 (11-8   11-4   13-11)



Condividi su Facebook

Tweet

Condividi: