Correva l’anno… 1989/1990

Lia Condorelli con la squadra Emaia Vittoria campione d'Italia Femminile nel 1990

Appunti della stagione agonistica 1989/90.

  •  Muore Guglielmo Sineri, presidente federale dal 1964 al 1975.
  • Il 14 dicembre 89 al palazzetto dello sport di Roma di viale Tiziano la Federazione organizza un Master Europa v/s Asia con il n.2 del mondo Persson e il n.3 Grubba.
  • Il palatennistavolo di Terni è quasi terminato ed è il più grande investimento della FITeT con 400 milioni di lire versate nelle casse del Comune di Terni.
  • A Messina il Comune assegna al Tennistavolo l’impianto di Villa Dante.
  • I referti di gara della partite di tutte le serie vengono inviati via fax negli uffici di Lungotevere Michelangelo a Roma.
  • Il CT della Nazionale è Milan Stencel che dirige il Centro federale di Fiuggi.
Roberto Migliarini allenatore tennistavolo
  • Stefano Bosi per la prima volta presidente federale dopo le dimissioni dei 6 consiglieri federali in contrasto con Cesare Sagrestani.
  • Olitecnica Marcozzi Cagliari (Costantini, de Giorgi, Yang Min) e Vittoria Ragusa (Zampini, Donda, Vriesekoop e Lia Condorelli) Campioni d’Italia.
  • a Vasto i titoli giovanili: Marcello Mondello e Laura Negrisoli Juniores, Federico Marzocchi (Latina) e Marzia Pann Allievi, Umberto Giardina e Azzurra Marchi Ragazzi (Monia Franchi medaglia di bronzo).
  • La Coppa delle Regioni viene vinta dal Lazio con in panchina Fabio Angiolella (Nuvola, Bottini, Fuligni e Maria Francesca Iozzi).
  • Roberto Giontella, il Pupo per tutti, va a giocare in Lussemburgo.
  • Alessio Sardelli e Alessio Silveri vanno a presentare il Tennistavolo da Raffaella Carrà in una seguitissima trasmissione RAI.

Testi e foto da Bruno Di Folco

Condividi: