CIRCOLETTO ROSSO

Se più squadre della stessa società partecipano allo stesso girone, il regolamento prescrive che debbano incontrarsi prima della seconda giornata di campionato; così nel girone C della C2 maschile l’anticipo riguarda le due Castello: Comitec e Parker.
Castello Comitec occupa il secondo posto in classifica grazie a tre vittorie e tre pareggi.
Per Castello Parker due vittorie, due pareggi e due sconfitte per il terzo posto in classifica.
All’andata finì in pareggio, con due punti di Marzulli e uno di Angiolella per Comitec;
due successi di Nobile e uno di Lai per Castello Parker.

CASTELLO COMITEC  presenta:
VALERIO MARZULLI

Classifica: 539         In campionato: 83,3% (10 su 12)
FABIO ANGIOLELLA
Classifica: 921         In campionato: 66,6% (8 su 12)
ANTONIO DI LAURENZIO
Classifica: 1361         In campionato: 44,4% (4 su 9)

CASTELLO PARKER scende in campo con:
MARCO NOBILE
Classifica: 1077         In campionato: 66,6% (8 su 12)
PIETRO COPPOLA
Classifica: 1114         In campionato: 60,0% (3 su 5)
SALVATORE LAI
Classifica: 1139         In campionato: 45,4% (5 su 11)
FABRIZIO PLACIDI
Classifica: 2354          In campionato: 11,1% (1 su 9)

Si inizia con ANGIOLELLA (921) e COPPOLA (1139).
Nel PRIMO SET parte meglio Coppola, che si trova 5-2. Angiolella pareggia a 6 e si porta 9-7.
Coppola sfrutta il turno di servizio e raggiunge la parità a 9, poi due sue risposte imprecise consegnano il primo set ad Angiolella 11-9.
Nel SECONDO SET assistiamo ad un andamento equilibrato con parità a 3 e 8, quando Angiolella mette a segno tre punti consecutivi, l’ultimo con una retina beffarda, che gli valgono il set.
Nel TERZO SET Coppola sembra mettere in pratica i consigli provenienti dalla panchina e si porta avanti 3-0 e 6-2 anche grazie a due errori di Angiolella, che cerca inutilmente fortuna con il rovescio.
Coppola si porta avanti fino al 10-6 e Fabio annulla tre set point con un rovescio vincente e un errore di Coppola che schiaccia fuori una palla alta in apparenza agevole.
Sul 10-9 questa volta è lo spizzo a premiare Coppola, che riapre la partita sul 2-1.
Nel QUARTO SET parte meglio Coppola, che ha assunto l’atteggiamento giusto, anche se non riesce a staccare l’avversario, che pareggia a 3, 5 e 8.
Coppola costruisce due set point che Angiolella annulla sul 10 pari. Sul 12 pari altro spizzo che regala a Coppola un nuovo set point. Altra opportunità sul 14-13 che Angiolella annulla con una serie di tre punti che gli consegna set e partita. Il punto definitivo del 16-14 è un blocco vincente su schiacciata di Coppola
Castello Comitec 1 Castello Parker 0

Nella seconda partita DI LAURENZIO (1361) incontra NOBILE (1077).
I due danno luogo alla partita più spettacolare della serata.
Se normalmente nel tennistavolo gli spettatori trattengono il respiro durante la breve durata dello scambio, con Di Laurenzio l’apnea è raddoppiata, perché nel suo repertorio ci sono recuperi impossibili e traiettorie da personaggi dei cartoni animati. Da parte sua Nobile accetta lo scambio aperto e così assistiamo a cinque set veramente divertenti, sottolineati dai continui applausi dei presenti.
Nel PRIMO SET è Tonino a condurre nel punteggio, anche se Nobile raggiunge il pareggio a 8,
poi una serie di tre punti di Di Laurenzio gli assegna il primo set.
Sul 9-8 incontriamo il primo O Circoletto Rosso con un rovescio lungolinea vincente.
Nel SECONDO SET Di Laurenzio avanti 5-2 prima di subire una serie decisiva di 9 punti che assegna il set della parità a Nobile.
Nel TERZO SET Di Laurenzio avanti 10-7, poi subisce ancora una serie dell’avversario: questa volta sono 5 i punti consecutivi di Nobile che si porta avanti 2 set a 1. Impossibile un resoconto puntuale di tutti gli scambi interessanti: da ricordare un block vincente di Nobile sul 4-2 e uno scambio top e controtop sempre di Nobile sul 10-8. Per Di Laurenzio un arcobaleno vincente di dritto sul 7-6.
Nel QUARTO SET parità a 3, 6 e 9. Set point Di Laurenzio annullato a 10-10, poi sul 10-11 Tonino mette a segno una serie di 3 punti che annulla il set point e gli consegna il set.
Sull’11-11 errore al servizio di Nobile e ultimo punto di Di Laurenzio con un dritto incrociato vincente.
Si decide al QUINTO SET. Tonino parte meglio, cambia campo sul 5-3 e sul 6-3 Nobile chiama Time Out, ma non riesce ad invertire la tendenza del set. Il punto dell’8-4 è un top a volo d’angelo a due metri dal tavolo, che vale il secondo O Circoletto Rosso, gli applausi e l’incredulità degli spettatori e delle panchine. Sul 10-6 risposta errata di Nobile che consegna set e partita all’avversario.
Castello Comitec 2  – Castello Parker 0

Si prosegue con MARZULLI (539) e PLACIDI (2354).
La distanza in classifica non rispecchia certo un’equivalente differenza tecnica: si tratta di giocatori molto preparati. Le classifiche di novembre assegnano a Marzulli il suo Best in carriera con la posizione 539, Placidi è più indietro ma si tratta sempre di un giocatore in grado di esprimere notevoli qualità tecniche.
Marzulli si aggiudica la partita in tre set, molto netto il primo con un finale di 11-3, più combattuti gli altri due conclusi 11-9. Da ricordare il punto del 10-9 nel secondo set, con una serie di tre top in progressione di Marzulli.
A parte il primo set, la partita è stata decisa dalla continuità del gioco, che Marzulli è riuscito a mettere in campo, mentre Placidi ha alternato ottime sequenze vincenti a passaggi a vuoto che hanno determinato l’esito finale.
Castello Comitec 3  – Castello Parker 0

Con ANGIOLELLA (921) e NOBILE (1077) c’è aria di famiglia.
Partita molto combattuta tra giocatori che si conoscono perfettamente e quasi inevitabile conclusione al quinto set. Il primo va a Nobile11-9.
Angiolella opera il sorpasso con un doppio 11-8 e si arriva al quinto set con Nobile che si aggiudica il quarto 11-8. Il grande equilibrio si interrompe nel set decisivo, con Angiolella che prende il largo 8-1.
Recupero parziale di Nobile 8-3, prima della conclusione 11-3 con un block vincente di Angiolella.
Castello Comitec 4  – Castello Parker 0

Si prosegue con MARZULLI (539) e LAI (1139).
Lai vuole correre i 1.500 al ritmo dei 200 metri piani: così alterna colpi straordinari vincenti a ripetuti black-out segnati da errori al servizio e nella risposta al servizio, da bordate insaccate a rete su palle tagliate e per finire da schiacciate violente su top carichi dell’avversario, con l’inevitabile destinazione della pallina contro la parete di fondo.
Difficile cambiare il proprio carattere, ma se Lai riuscisse a dosare la sua irruenza potrebbe trarre grande profitto dalle sue qualità, soprattutto incentrate nel rovescio.
Da parte sua Marzulli mette in campo un mix di qualità tecniche e attenzione, così la partita scivola via agevolmente, con un 3-0 piuttosto netto: 11-4, 11-5, 11-7.
Castello Comitec 5  – Castello Parker 0

La serata si conclude con DI LAURENZIO (1361) e PLACIDI (2354).
Un’ottima forma fisica deve sostenere Di Laurenzio nel suo gioco, che richiede grande mobilità. Tonino si trova in una buona condizione e così, sebbene siamo arrivati al termine di una giornata (anche lavorativa) e nonostante il dispendio di energie psico-fisiche richiesto nel precedente incontro con Nobile, Di Laurenzio riesce ad esprimersi a buon livello. Placidi gli è molto vicino, eppure i tre set vanno a Di Laurenzio 11-8, 11-9, 11-9 e il tabellino ci conferma che Placidi è stato avanti nel punteggio solo in due occasioni: nel 4-3 del secondo e terzo set.
Castello Comitec 6  – Castello Parker 0

Condividi: