IO BRANDO, TU BRANDI, EGLI BRANDA

Posizionamento, awareness, equity, corporate identity, payoff, reputation, sono termini contenuti in quello che possiamo chiamare gestione del nostro marchio, ovvero branding.…

Continua a leggere IO BRANDO, TU BRANDI, EGLI BRANDA

Du’ gust is megl’ che uàn

Ci sono pubblicità che hanno lasciato un ricordo collettivo indelebile, da Metti un tigre nel motore a La potenza è nulla senza il controllo, da È più voglia di qualcosa di buono a E chi sono io: babbo natale? che addirittura...

Continua a leggere Du’ gust is megl’ che uàn

Condividete e moltiplicatevi

Quinto appuntamento con le nostre riflessioni sulla gestione delle Associazioni sportive. Nel primo articolo, If you build it, he will come, abbiamo…

Continua a leggere Condividete e moltiplicatevi

COMUNICATO IMPORTANTE

Un anno che ricorderemo a lungo, non c'è bisogno di spiegarvelo. Mesi irreali che si sono succeduti a partire da quel…

Continua a leggere COMUNICATO IMPORTANTE

Faccio buon prezzo signò

Se avete seguito i precedenti articoli If you build it he will come, OK, serve un piano e YMCA, ricorderete che tra…

Continua a leggere Faccio buon prezzo signò

YMCA

A quelli del marketing e del project management piacciono sigle e acronimi, non ci piove. Si inventano una sigla e ci…

Continua a leggere YMCA

AMO COSTANZA MA SENZA SPERANZA

Armando Brasini è stato uno di quegli architetti (anzi, ingegnere) un po' tromboni che del fascismo riuscì a cogliere solamente lo…

Continua a leggere AMO COSTANZA MA SENZA SPERANZA

OK, serve un piano

Nel precedente articolo, If you build it, he will come, ci siamo chiesti se per caso la nostra società andasse avanti…

Continua a leggere OK, serve un piano

Apertis verbis

Donec dies elucescat, iniziamo una riflessione sugli aspetti tecnici e atletici del tennistavolo, che prenderà spunto da alcuni pareri per molti versi distanti (in termini filosofici e talvolta generazionali) tra loro.

Continua a leggere Apertis verbis

If you build it, he will come

Un vecchio film con Kevin Costner racconta di un agricoltore dell’Iowa che all’improvviso viene spinto da una voce immaginaria a costruire a regola d’arte un campo di baseball nella sua fattoria, per resuscitare e far tornare a giocare i Chicago White Sox del 1919, squalificati all’epoca per uno scandalo di partite truccate...

Continua a leggere If you build it, he will come