C2. I pronostici li sbaglia solo chi li fa

20 GIRI si cimenta in un pronostico
sulla C2.

Delle nove squadre che compongono ogni girone, due andranno ai playoff per la promozione in C1 e tre squadre retrocederanno in C2.

GIRONE A
Per la promozione vedo favorite Ferentino ed Eureka, con Velletri possibile outsider.
Futura 94, Colleferro e Roma Nord non dovrebbero avere problemi per la permanenza in questa categoria mentre potrebbero scendere di categoria Castello, Astrolabio e Arpino.

Dopo la 4° giornata di campionato sono prime in classifica Eureka Roma, Ferentino e Velletri a 6 punti, ma mentre le prime due hanno disputato 4 incontri la formazione velletrana ha giocato solo 3 partite. La lotta per i playoff si prospetta lunga e piena di colpi di scena.
Ad un solo punto dalla vetta Roma Nord che, grazie al prezioso contributo di Claudio Sterpi, ha conquistato ben 5 punti in 3 giornate. Se continua così potrà rendere la vita difficile anche alle prime tre squadre e ambire a posto nei playoff. Colleferro è 5° con 3 punti in quattro giornate, non molti. Centra che è ancora a zero vittorie e anche Ronzoni può rendere sicuramente più del 50%.
A pari merito, ad un passo dalla zona calda, ci sono Castello Argento e Futura 94, ma le due squadre presentano una situazione differente: la Castello paga lo o% di Emiliano Fonti, che non si è ancora sbloccato in campionato, mentre Futura 94 ha collezionato solo due punti in tre partite ma nella rosa militano giocatori che fino all’anno scorso davano filo da torcere in C1 e che oggi però non riescono, nel migliore dei casi, a rendere più del 50% in C2. Si può fare di più.
Ultime in classifica, a pari merito con  un punto in 3 giornate, Arpino e Astrolabio, squadre che tranne un elemento da 60-70%  schierano come titolari giocatori non classificati o che soffrono molto in questa categoria. Se continueranno con questa rosa, penso che la retrocessione sia più che un’ipotesi.

GIRONE B
Le formazione favorite per i playoff sono Isola e CRAL Comune Roma, che si daranno battaglia per il primo posto. Distaccate le altre squadre. Per un campionato tranquillo vedo Albano, Fondana, Roma 12 e Trionfale, mentre Eureka, Castello Oro e Velletri B hanno diverse lacune per sperare nella salvezza.

Dopo la quarta giornata di campionato, la classifica vede in testa l’Isola che non c’era, a punteggio pieno con 8 punti.
In seconda posizione c’è Roma 12 con 6 punti: questo è un risultato a mio avviso sorprendente conseguito grazie al 100% di Piricò e all’unica sconfitta di Ercolani.
In terza posizione, con 6 punti ma in 3 giornate (quindi ancora a punteggio pieno)  troviamo il CRAL Comune di Roma, che si dimostra squadra da battere in questo girone: e forse non ha ancora calato tutti gli assi dalla manica…
Quarta è Albano con 5 punti, società che non ha ambizioni di salire, ma che da Corini, giocatore ingaggiato per fare un salto di qualità, poteva aspettarsi un po’ di più dell’attuale 60%.
Quinta in campionato con 3 punti in tre giornate è il Fondana, che a mio avviso farà un campionato tranquillo.
In sesta posizione l’Eureka Maccheroni con 2 punti in 4 giornate: Regis Riccardo e Mottola Massimo hanno vinto complessivamente 6 partite su 10, ma dietro di loro il vuoto. Se i Tomasini non conquistano qualche punto, la salvezza potrebbe essere in discussione.
In penultima posizione, con un 1 punto conquistato in 3 giornate, Trionfale e Vigor Velletri. Il Trionfale potrebbe riuscire a salvarsi con qualche buona prestazione di Tabellini e con la costanza di Stocco, ma non sarà semplice. Vigor Velletri paga lo 0% di Marcelli, il n°1 della squadra, ma una sorpresa è sicuramente Soderini: giocatore che torna sui campi dopo anni di inattività. Vero che ha vinto solo una partita su sei, ma ha perso tre partite per 3-2 contro avversari di prim’ordine (Mattioli, Emmanuele, Liberatori Davide).  Qui però la salvezza sembra molto difficile.
In ultima posizione, con 0 punti in 4 giornate, la Castello Oro, squadra di giovani allestita per fare esperienza: se la retrocessione è (quasi) sicura, ci aspettiamo una crescita nel corso dell’anno, che li porti magari a vincere qualche partita in un campionato così impegnativo.


Condividi: