C2 Girone B. Velletri – Castello Oro

STAGIONE 2009 /2010
REGIONE LAZIO
SERIE C2 – SESTA GIORNATA DI ANDATA
GIRONE B
VELLETRI – CASTELLO ORO 

Sauvignon Casa Bolgheri con passaggio in barrique;
tortino di patate con erbe dell’orto, provola e lardo di Colonnata;
sformato di melanzane con caprino e pachino;
paccheri di Gragnano con alici, pecorino e fiori di zucca;
bigoli cacio e pepe con guanciale croccante di cinta senese;
semifreddo alla nocciola e al pistacchio;
millefoglie con crema chantilly e frutti di bosco.

Iniziamo il racconto dalla cosa migliore della giornata,
forse l’unica da ricordare.
Domenica 29 novembre il sesto turno di andata ci invita a Velletri, dove ci dirigiamo per assistere alla sfida con la Castello Oro.
Siamo nelle parti basse e scivolose della classifica. Un solo punto conquistato complessivamente dalle due squadre: il pareggio di Velletri con Albano.
Si tratta quindi di una giornata importante per le due formazioni, che hanno di fronte un avversario sulla carta abbordabile. Per entrambe è quindi un’occasione da non perdere per conquistare punti preziosi.

Le classifiche del 1 novembre 2009 ci dicono che il Velletri schiera:
Bruno Marcelli numero 87 del Lazio
con 2.571 punti, 0% in campionato e 11% in questa stagione.
Carlo Trenta numero 132 del Lazio
con 2.008 punti, 33% in campionato e 33% in questa stagione.
Gianluca Soderini numero 225 del Lazio
con 1.166 punti, 25% in campionato e 17% in questa stagione.

Castello Oro presenta:
Angelo Caldarini numero 139 del Lazio
con 1.951 punti, 50% in campionato e 50% in questa stagione.
Valerio Marzulli numero 172 del Lazio
con 1.630 punti, 25% in campionato e 50% in questa stagione.
Claudia Carassia numero 7 del Lazio nelle classifiche femminili
con 2.750 punti, 20% in campionato e 77% in questa stagione.

Il primo incontro vede Gianluca Soderini contro Angelo Caldarini.
Il passaggio cruciale del match è nel 3° set, sul 10-7 a favore di Caldarini
Siamo un set pari, dopo che Soderini ha vinto il primo 11-6 e Caldarini si è aggiudicato il secondo 11-9 (da vedere il punto del 5-2).
Caldarini non riesce a chiudere il set che lo avrebbe portato sul  2-1. Una retina e due buone conclusioni di Soderini portano il punteggio sul 10-10.
Soderini si aggiudica poi il set per 12-10.
Dal 10-7 per Caldarini, 5 punti consecutivi dell’avversario.
Nel quarto set Soderini conduce con sicurezza chiudendo 11-7.
Velletri 1 – Castello 0

Carlo Trenta e Valerio Marzulli scendono in campo per il secondo incontro.
Valerio si aggiudica abbastanza agevolmente i primi due set 11-7, 11-8, mettendo a segno delle buone combinazioni offensive. Di contro Trenta commette troppi errori cercando di attaccare con il dritto dal lato del rovescio: le sue soluzioni finiscono spesso a rete o risultano lunghe.
Il giovane giocatore della Castello forse pensa di aver già sbrigato la pratica, mentre Trenta riduce di molto gli errori sul proprio rovescio, che per lui avevano negativamente inciso nei primi due set.
Trenta si aggiudica il terzo set 11-6.
Nel quarto set Marzulli conduce 8-5 e con un passaggio a vuoto concede 5 punti consecutivi all’avversario, che si porta 10-8. Gran punto di Valerio e siamo 10-9 per Trenta.
Nello scambio successivo Marzulli tira dentro il primo top e non riesce a doppiare il colpo, mettendo nettamente fuori il secondo top. 11-9 per Trenta.
Nel quinto set si cambia campo sul 5-3 per Trenta, dopo un auto-incitamento sopra le righe di Valerio che segue un suo errore di rovescio sul 4-2 per l’avversario.
Il tecnico Petre Monteanu chiama il time out in coincidenza del cambio campo utilizzando il minuto a disposizione cercando soprattutto di scaricare l’eccessiva (e ingiustificata) tensione del giovane della Castello.
Alla ripresa del gioco punto da circoletto rosso O per Trenta, che si porta sul 6-2 ed evidentemente demoralizza Marzulli. Sull’8-6 attacco di dritto di Marzulli, Trenta si difende con una palla a mezza altezza che Marzulli sparacchia maldestramente a rete con un gesto che ha molto il sapore della resa.
Una brutta risposta di Marzulli su un servizio centrale e un attacco di dritto di Marzulli portato senza convinzione consentono a Trenta di aggiudicarsi il quinto set (11-6) e l’incontro.
Velletri 2 – Castello 0

E’ il momento di Claudia Carassia e Bruno Marcelli, le cui zero vittorie in campionato appaiono abbastanza inspiegabili visto il valore e la classifica del giocatore.
Marcelli è un giocatore dal possente gioco offensivo. Carica molto bene sia il top di dritto sia di rovescio, con un accentuato caricamento delle gambe accompagnato da una sensibile rotazione del piede perno, che ne fanno il suo caratteristico stile di gioco.
Claudia subisce il gioco d’attacco dell’avversario, che in questa giornata risulta brillante e centrato nella misura dei colpi. Il giocatore del Velletri si aggiudica l’incontro in tre set 11-6, 11-8, 11-2.
Velletri 3 – Castello 0

Sono di nuovo in campo Valerio Marzulli e Gianluca Soderini.
Per motivi personali di questo incontro riferisco solo l’andamento del punteggio: 6-11, 5-11, 13-11, 12-10, 7-11. Soderini vince al 5° set conquistando per il Velletri la vittoria sulla Castello e i due punti in classifica.
Velletri 4 – Castello 0

Nel successivo incontro contro Angelo Caldarini Bruno Marcelli conferma la sua buona giornata, vincendo con sicurezza in tre set: 11-9, 11-4, 12-10, mentre Caldarini commette qualche errore di troppo rispetto al suo solito. In questo incontro il giovane della Castello, che pure ha messo a frutto qualche buona combinazione soprattutto con lo scambio di rovescio, non ha mai dato l’impressione di poter insidiare seriamente l’avversario.
Velletri 5 – Castello 0

Claudia Carassia scende in campo per conquistare contro Carlo Trenta almeno il punto della bandiera.
Dopo aver ceduto i primi due set 8-11, 10-12, Claudia si riscatta nel terzo che conquista con sicurezza 11-5.
Nelle fasi finali del quarto set i troppi errori in attacco, soprattutto nelle conclusioni di drittto che in allenamento esegue con sicurezza, vanificano la buona prova di Claudia che cede 9-11.
Velletri 6 – Castello 0

Il campo di gara del Velletri è allestito all’interno di un liceo. Palestra dalle solide mura anche se un pò segnate dal tempo. Se posso permettermi un suggerimento agli amici del Velletri, i 170 lux sul tavolo sono veramente pochi per giocare correttamente. Il regolamento regionale ne richiede 400, con un minimo di 240 (-40% rispetto allo standard) per i campionati a squadre. Siamo il 30% in meno del “minimo minimo”.
La scelta di una diffusa per riflessione è da condividere, perché genera un’illuminazione senza fastidiosi contrasti, omogenea non solo sul tavolo ma in tutta l’area di gioco. Poichè i corpi illuminanti sembrano abbastanza nuovi e di buona qualità, proverei a variare l’angolo di puntamente verso il soffitto di almeno due dei riflettori, facendo in modo che l’angolo di riflessione sia più indirizzato verso il centro della sala, dove è posizionato il tavolo.

Comunque fosse andato l’incontro, avevamo deciso di pranzare a Velletri. Mia moglie ha avuto lì il suo primo incarico professionale e avevamo piacere di passeggiare un po’ per ripercorrere i sanpietrini delle stradine in salita.
Ci ha ispirato un locale che è riduttivo chiamare osteria e che ci sentiamo di consigliare per atmosfera, cura nel servizio, qualità e originalità delle proposte, ricchezza della cantina e costo contenuto.
Si chiama “I Glicini” ed ha anche un sito internet www.ristoranteiglicini.com

Alla prossima.

Cliccando sui collegamenti che seguono è possibile visualizzare le riprese video effettuate durante l’incontro e inserite su You Tube.
CALDARINI – SODERINI —>; 1° set (6-11)
CALDARINI – SODERINI —>; 2° set (11-9)
CALDARINI – SODERINI —>; 3° set (11-13)
CALDARINI – SODERINI —>; 4° set (7-11)

MARZULLI – TRENTA—>; 1° set (11-7)
MARZULLI – TRENTA—>; 2° set (11-8)
MARZULLI – TRENTA—>; 3° set (6-11)
MARZULLI – TRENTA—>; 4° set (9-11)
MARZULLI – TRENTA—>; 5° set (6-11)

CARASSIA – MARCELLI—>; 1° set (6-11)
CARASSIA – MARCELLI—>; 2° set (8-11)
CARASSIA – MARCELLI—>; 3° set (2-11)

MARZULLI – SODERINI—>; 1° set (6-11)
MARZULLI – SODERINI—>; 2° set (5-11)
MARZULLI – SODERINI—>; 3° set (13-11)
MARZULLI – SODERINI—>; 4° set (12-10)
MARZULLI – SODERINI—>; 5° set (7-11)


CALDARINI – MARCELLI—>; 1° set (9-11)
CALDARINI – MARCELLI—>; 2° set (4-11)
CALDARINI – MARCELLI—>; 3° set (10-12)

CARASSIA – TRENTA—>; 1° set (6-11)
CARASSIA – TRENTA—>; 2° set (10-12)
CARASSIA – TRENTA—>; 3° set (11-5)
CARASSIA – TRENTA—>; 4° set (9-11)

Condividi: