C2 Girone B. Eureka – Castello Verde

 su

STAGIONE 2010/2011
REGIONE LAZIO
SERIE C2 – QUINTA GIORNATA DI RITORNO
GIRONE B
EUREKA – CASTELLO VERDE
Dopo quasi due anni ripercorriamo il vialetto in discesa che introduce alla imponente scala esterna in metallo, severa nel controluce del tramonto, che dà accesso alla palestra.
Alcune novità positive modellano la nostra emozione: la ringhiera esterna verniciata con un bel grigio compatto, il vialetto asfaltato, le luci esterne, il campetto di calcio ripulito.

Con le classifiche al 28 febbraio 2011, Eureka  presenta:
ANDREA FANTIN

    
Classifica nel
Lazio: 44
     Punti regionali: 4.101
     Categoria: 4.1
     Rendimento in campionato: 94% (17 su 18)

MAURIZIO DE ZULIANI
    
Classifica nel
Lazio: 54
     Punti regionali: 3.725
     Categoria: 4.1
     Rendimento in campionato: 75% (15 su 20)

WALTER REGIS
    
Classifica nel
Lazio: 56
     Punti regionali: 3.701
     Categoria: 4.1
     Rendimento in campionato: 64% (9 su 14).

Per la Castello Verde:
ANGELO CALDARINI
     
Classifica nel
Lazio: 90
      Punti regionali: 2.940
      Categoria: 4.2
      Rendimento in campionato: 59% (10 su 17) 

ALESSANDRO PIZZI
     
Classifica nel
Lazio: 115
      Punti regionali: 2.678
      Categoria: 4.3
      Rendimento in campionato: 35% (7 su 20) 

VALERIO MARZULLI
     
Classifica nel
Lazio: 128
      Punti regionali: 2.475
      Categoria: 4.3
      Rendimento in campionato: 20% (5 su 20)

Si inizia con PIZZI (115) e FANTIN (44).
Primi due set per Fantin 11-8, 11-4, in cui la regolarità di Fantin ha la meglio sulle soluzioni vincenti ma isolate di Alessandro.
Terzo set a favore di Pizzi 11-9 grazie a una condotta di gioco brillante e a un Fantin più falloso del solito nei controtop.
Nel terzo set Fantin non vuole prendere i rischi di una soluzione al quinto e Pizzi con riesce a mantenere alta la pressione nel gioco d’attacco.

Eureka 1 – Castello Verde o


MARZULLI (128) affronta DE ZULIANI (54).
Primi due set per De Zuliani e il doppio 11-7 è fin troppo generoso per i numerosissimi errori di Marzulli, che è apparso completamente fuori misura, su un campo di gara che pure dovrebbe conoscere bene, per i due anni in cui ha giocato con la maglia dell’Eureka.
Il terzo set sembra proseguire sullo stesso registro fino al 7-4 per De Zuliani, quando qualche errore del giocatore dell’Eureka e delle azioni più convinte di Valerio invertono la tendenza e assegnano il set a Marzulli 11-8, che vediamo nel raro gesto di prendersi una piccola pausa per asciugarsi sul 10-8.
Nel quarto set un Marzulli è più presente e meno falloso si porta avanti 4-2, poi subisce il ritorno di De Zuliani 6-5 e primo Circoletto Rosso per il 6-6 di Valerio, che conduce fino a 7-6. Una serie di 5 punti consecutivi di De Zuliani per la chiusura della pratica 11-7.
Eureka 2 – Castello Verde o

CALDARINI (90) è opposto a WALTER REGIS (56).
Un Caldarini che ha svolto pochi allenamenti negli ultimi mesi, mette in mostra il suo notevole braccio e si aggiudica il primo set 11-6.
Regis pareggia il secondo 11-6 e nel terzo ci ritroviamo ad uno snodo importante con il 9-8 per Angelo e servizio. Caldarini spreca con un brutto rovescio centrale piatto e fuori misura e qui di fatto si chiude la partita. 11-9 e 11-4 per Regis.

Eureka 3 – Castello Verde o

Si continua con MARZULLI (128) e FANTIN (44).
Nei primi due set assistiamo ad una variante del tennistavolo, simile alle partite-lampo negli scacchi. Mentre Fantin al tavolo fa ancora degli esercizi di streching, Marzulli parte a Cannone, e si trova avanti 7-0, 11-2 contro il più quotato avversario, stabilendo al tempo tesso il record di 1′ 52″ sulla distanza, tra lo stupore quasi ilare dei presenti, che con insistenza chiedono al sottoscritto quale sia la marca del “beverone” che sicuramente ha assunto Valerio per una simile prestazione.
Buone notizie però per Mister Petre Monteanu, il profeta del rovescio, che potrà rivedere nel video l’allievo mettere positivamente in pratica i propri dettami di gioco.
Chi di partita-lampo ferisce, perde 11-2 il secondo set, ma almeno ha la soddisfazione di abbassare di nuovo il tempo sulla distanza: 1′ 49″ netti ed è di nuovo record.
Terminate le comiche finali si comincia a giocare a tennistavolo e nel quarto assistiamo ad un set vero, con bello scambio sul 3-2 di Fantin, che si porta avanti 10-7.
Circoletto Rosso per Valerio con un poderoso rovescio tanto potente quanto incrociato che gli vale l’8-10. Marzulli continua a martellare di rovescio e si guadagna un set point sull’11-10, che spinge Fantin ad autoincitarsi per scongiurare un pericolo che si sta rendendo progressivamente meno sfuocato.
Sarebbe utile se Valerio e Mister Monteanu rivedessero i punti dell’11-11 e quello finale dell’11-13 per riflettere sul lavoro da fare. Il principale scopo delle mie riprese video è didattico.
Fantin vince quarto set e partita con un 11-4 senza storia.

Eureka 4 – Castello Verde o

PIZZI (115) contro REGIS (56).
Pizzi brillante nel primo set che si aggiudica 11-8.
Nei successivi set, però, Regis non concede opportunità al giovane Nazionale, tranne che nel secondo, quando Alessandro rimonta da 6-10 a 9-10 e spara fuori una buona occasione per pareggiare con un dritto lungolinea fuori misura.
11-5 e 11-3  per Regis chiudono nettamente la partita.
Eureka 5 – Castello Verde o

CALDARINI (90) e DE ZULIANI (54) in finale di giornata.
Fino a questo momento i giovani della Castello Verde sono riusciti a strappare un set nelle partite appena giocate. Sul 9-8 per Caldarini nel primo set sembra che questa tradizione della giornata possa proseguire, ma tre rovesci consecuivi tradiscono Angelo e ci ricordano ancora una volta l’importanza fondamentale degli allenamenti.
Su questo triplice tradimento del colpo più forte di Caldarini finisce la partita, sbrigate le formalità di frontiera per 11-6, 11-7.
Eureka 6 – Castello Verde o


Per i commenti, il link “Posta un commento” si trova in fondo alla pagina.

Alla prossima.

Cliccando sui collegamenti che seguono è possibile visualizzare le riprese video effettuate durante l’incontro e inserite su You Tube

PIZZI – FANTIN—> 1° set (8-11)
PIZZI – FANTIN—> 2° set (4-11)
PIZZI – FANTIN—> 3° set (11-9)
PIZZI – FANTIN—> 4° set (2-11)

MARZULLI – DE ZULIANI—> 1° set (7-11)
MARZULLI – DE ZULIANI—> 2° set (7-11)
MARZULLI – DE ZULIANI—> 3° set (11-9)
MARZULLI – DE ZULIANI—> 4° set (7-11)

CALDARINI – REGIS—> 1° set (11-6)
CALDARINI – REGIS—> 1° set (6-11) 
CALDARINI – REGIS—> 1° set (9-11)  
CALDARINI – REGIS—> 1° set (4-11) 

MARZULLI – FANTIN—> 1° set (11-2)
MARZULLI – FANTIN—> 2° set (2-11)
MARZULLI – FANTIN—> 3° set (11-13)
MARZULLI – FANTIN—> 4° set (4-11)

PIZZI – REGIS—> 1° set (11-8)
PIZZI – REGIS—> 2° set (9-11)
PIZZI – REGIS—> 3° set (5-11)
PIZZI – REGIS—> 4° set (3-11)

CALDARINI – DE ZULIANI—> 1° set (9-11)
CALDARINI – DE ZULIANI—> 2° set (4-11)
CALDARINI – DE ZULIANI—> 3° set (7-11)

Condividi: