C2 Girone B. Castello Verde – Trionfale

 su

STAGIONE 2010/2011
REGIONE LAZIO
SERIE C2 – SECONDA GIORNATA DI RITORNO
GIRONE B
CASTELLO VERDE – TRIONFALE
Sulla pista di pattinaggio del palaghiaccio di via Bovio, Castello Verde e Trionfale si contendono punti importanti per la permanenza in C2.

Per la Castello l’inizio è affidato ai due azzurri, nuovamente convocati in Nazionale dove trascorreranno due settimane per la preparazione e la partecipazione al torneo mondiale ITTF di Lignano dei primi di marzo.

Ma procediamo con ordine e con la consueta presentazione delle forze in campo.
Con le classifiche al 31 gennaio 2011, Trionfale presenta:
CLAUDIO PRODON

    
Classifica nel
Lazio: 75
     Punti regionali: 3.141
     Categoria: 4.2
     Rendimento in campionato: 83% (5 su 6)

STOCCO LUCIANO

    
Classifica nel
Lazio: 111
     Punti regionali: 2.665
     Categoria: 4.3
     Rendimento in campionato: 0% (0 su 4)

MARCHISIO LUCA
    
Classifica nel
Lazio: 116
     Punti regionali: 2.599
     Categoria: 4.3
     Rendimento in campionato: 28% (4 su 14)

Per la Castello Verde:
ANGELO CALDARINI
     
Classifica nel
Lazio: 90
      Punti regionali: 2.897
      Categoria: 4.2
      Rendimento in campionato: 60% (9 su 15) 

ALESSANDRO PIZZI
     
Classifica nel
Lazio: 117
      Punti regionali: 2.594
      Categoria: 4.3
      Rendimento in campionato: 40% (6 su 15) 

VALERIO MARZULLI
     
Classifica nel
Lazio: 135
      Punti regionali: 2.372
      Categoria: 4.3
      Rendimento in campionato: 20% (3 su 15)

CLAUDIA CARASSIA
     
Classifica nel
Lazio: 1 Femminile
      Punti regionali: 4.124
      Categoria: 3
      Rendimento in campionato: 44% (3 su 8)

Si inizia con CARASSIA  (1 Femminile) e PRODON (75).
Partenza con molti errori da parte di Claudia che sbaglia alcuni attacchi e anche diversi fraseggi interlocutori, che di solito gestisce con sicurezza. In questo modo si trova a fronteggiare un set point sul 9-10.
Lo annulla e a sua volta ha l’opportunità di aggiudicarsi il primo set con una combinazione vincente che la porta sull’11-10. Prodon annulla il set point e un errore al servizio di Claudia sull’11 pari precede di poco il 13-11 per Prodon.
Secondo set nettamente a favore di Prodon 11-5.
Combattuto fino all’8-8 il terzo set, quando una serie di tre punti consecutivi consegna il set e la partita a Prodon.
11-13, 5-11, 8-11

Castello Verde 0 -Trionfale 1


PIZZI (117) affronta STOCCO (111).
Pizzi non è al meglio della condizione per un malanno di stagione e cede a Stocco il primo set 9-11.

Nel secondo set Stocco si porta avanti 6-0 e 10-1. Poi una sequenza di 6 punti consecutivi di Alessandro sembra riaprire inaspettatamente il set prima che Stocco concluda a 7.
Molto combattuto il terzo set, con Stocco avanti 9-3 e 10-5. Recupero imperioso di Pizzi per il 10-10.
I vantaggi vedono due set point per Pizzi sull’11-10 e sul 13-12, mentre Stocco sfrutta la settima opportunità personale per il 13-15 finale, che significa il primo successo in questo campionato per il giocatore del Trionfale. Da parte nostra speriamo che la prestazione svogliata di Pizzi sia stata causata esclusivamente dalla sua condizione fisica non ottimale.
9-11, 7-11, 13-15

Castello Verde 0 -Trionfale 2

CALDARINI (90) è opposto a MARCHISIO (116).
I due giocatori danno vita ad una bella partita dal gioco aperto caratterizzata da molti scambi spettacolari.
Nel primo set Caldarini annulla due set point di Marchiso che si era portato avanti 10-8.
Splendido il rovescio per il 10 pari. Sul 12-11 Caldarini usufruisce di una retina emblematica, paradigmatica, la retina per antonomasia, quella con la R maiuscola, con la palla che danza per un lungo istante sul nastro, prima di cadere in maniera imprendibile appena entro il campo di Marchisio. Reazione composta di Marchisio, laddove alcuni giocatori che conosciamo per una simile retina decisiva avrebbero scomodato da Sant’Abramo a San Zuzzurellone e forse anche i loro Superiori.
Netto il successo di Marchisio nel secondo set: 9-1 e 11-5 finale.
Con una retina decisiva, seppur meno esemplare, sul 10-9 del terzo set Marchisio si riprende ciò che la fortuna gli aveva negato poco prima.
E così, in sintesi, la Castello si trova 0-2 e 1-2 nella terza partita: la giornata sembra già volgere al termine.
Invece finalmente Angelo assimila i preziosi consigli di coach Di Folco e si aggiudica un quarto combattuto set 11-9.
Nel quinto set si cambia 5-4 per Caldarini, poi serie di Marchisio per il 7-9 e parità a 9.
Ultimi due punti per Caldarini che riapre uno spiraglio di una giornata già quasi chiusa.
13-11, 5-11, 9-11, 11-9, 11-9

Castello Verde 1 -Trionfale 2

Si continua con MARZULLI (135) e PRODON (75).
Marzulli mette in mostra il suo classico repertorio degli ultimi tempi: 2-0 e frenata a secco.
Valerio gioca molto bene nei primi due set, alternando fraseggi di attesa ad attacchi convincenti e portati al momento giusto, contro un avversario molto solido e concreto.
Appannamento nel terzo set, che Prodon si aggiudica nettamente 11-5.
Nel quarto set Marzulli ritrova l’atteggiamento giusto, anche sulla spinta dell’incitamento dei compagni di squadra, che vedono la possibilità di riaprire un incontro che sembrava molto compromesso.
Parità a 3, 6, 7, 8.
Valerio si porta avanti 10-8 e servizio e per la prima volta in questo secolo lo vedo prendersi la pausa per asciugarsi e in questo caso in un momento quanto mai opportuno.
Chiude alla prima occasione e porta a casa un successo contro un avversario di classifica più alta, riaprendo la giornata ad ogni risultato.
Ognuna delle prossime due partite varrà un punto in classifica: entrambe le squadre possono ancora vincere.
11-7, 11-8, 5-11, 11-8 per Marzulli il punteggio finale.

Castello Verde 2 -Trionfale 2

CARASSIA (1 Femminile) contro MARCHISIO (116).
Il primo set va a Marchisio 11-8.
Risponde Claudia 11-9 nel secondo.
Terzo set a Marchiso con il vantaggio di misura 11-9.
Si va al quinto dopo che nel quarto set Clauda mette a segno un parziale di 8 punti che la portano dal 3-3 all’11-3.
Questo parziale rassicura e forse gratifica troppo Claudia che forse pensa di aver trovato la chiave giusta.
Nel quinto set subentrano forse alcune componenti emotive e pertanto si cambia 5-3 per Marchisio che subito dopo allunga 7-5.
Reazione rabbiosa di Claudia per un parziale di 5-1 che la porta a due importantissimi match point sul 10-8 e servizio. Sono due palline che potrebbero avere un peso decisivo per l’intera stagione.
Claudia non le gestisce al meglio e si arriva al 10-10 con un finale molto emozionante.
Carassia ha ancora un match point sul 12-11 ma è al terzo match point personale che Marchisio si aggiudica la partita assicurando almeno un punto al Trionfale.
8-11, 11-9, 9-11, 11-3, 13-15
Castello Verde 2 -Trionfale 3

CALDARINI (90) e STOCCO (111) chiudono la giornata.
Nutrivo molta fiducia nell’esito positivo di questa partita.
Invece Angelo non riesce a sfondare il muro di Stocco, che a sua volta colpisce spesso di rovescio.
Le emozioni della partita precedente tra Carassia e Marchisio hanno come svuotato i numerosi spettatori, che sono per lo più usciti fuori per prendere un po’ d’aria.

Così, nella sala ora quasi deserta, al Little Big Horn è rimasto solo Custer / Marzulli che arbitra in piedi e incita con veemenza Caldarini ad ogni punto.
Grazie più alle urla di Custer che al gioco, Angelo risale da 2-5 a 8-7 e 10-9, per un set point che riaprirebbe la partita, dopo che Custer / Marzulli gli ha suggerito la tattica da applicare.
Ma non è giornata, o meglio è quella giusta per Stocco che, con una serie di 3 si aggiudica tutto ciò che era importante: vittoria individuale e vittoria per la squadra.
6-11, 7-11, 10-12.
Castello Verde 2 -Trionfale 4


Temo che per l’esito finale della stagione, la Castello pagherà a caro prezzo questa sconfitta.

Per i commenti, il link “Posta un commento” si trova in fondo alla pagina.

Condividi: