C2 Girone B. Castello Oro – Roma 12

STAGIONE 2009 /2010
REGIONE LAZIO
SERIE C2 – SECONDA GIORNATA  DI RITORNO
GIRONE B
 CASTELLO ORO – ROMA 12

Sabato 6 febbraio Castello Oro ospita Roma 12 nella seconda di ritorno.
All’andata 5-1 fu per Roma 12, con il punto della bandiera di Caldarini su Chiattelli, subentrato a Franchi sul punteggio di 5-0.
Si gioca con le nuove classifiche del 31 gennaio 2010.

Per Roma 12:
Simone Piricò numero 59 del Lazio
con 3.251 punti, 75 % in campionato (12/16: 12 vittorie su 16 incontri) e 69% in questa stagione.
Mario Ercolani numero 113 del Lazio
con 2.418 punti, 46% in campionato (7/15) e 45% in questa stagione.
Marco Chiattelli numero 165 del Lazio
con 1.827 punti, 14% in campionato (1/7) e 23% in questa stagione.

Castello Oro presenta:
Angelo Caldarini numero 97 del Lazio
con 2.538 punti, 50% in campionato (9/18: 9 vittorie su 18 incontri) e 61% in questa stagione.
Rispetto alle classifiche regionali del 31 dicembre 2009 ha guadagnato 90 punti e 10 posizioni.
Valerio Marzulli numero 160 del Lazio
con 1.882  punti, 18% in campionato (3/16) e 52% in questa stagione.
Rispetto al 31 dicembre 2009 ha perso 17 punti e 6 posizioni.
Alessandro Pizzi numero 173 del Lazio
con 1.763 punti, 15% in campionato (2/13) e 56% in questa stagione.
Rispetto al 31 dicembre 2009 ha guadagnato 210 punti e 20 posizioni.
Claudia Carassia è assente perchè impegnata a Terni nel concentramento della B femminile.

Si comincia con Angelo Caldarini contro Simone Piricò.
Come spesso accade, Angelo parte lentamente e si trova sotto 2-8. Da qui Diesel Caldarini porta il motore in temperatura e inizia a spingere con il rovescio (da vedere lo scambio del 4-8) fino a raggiungere l’avversario sul 9-9.
Caldarini annulla un set point sul 9-10 e a sua volta ne conquista uno a proprio favore sull’11-10.
Bellissimo scambio che si conclude per Piricò con uno spizzo, che dalla mia posizione avrei giudicato esterno: 11-11.
Il giocatore di Roma 12 si aggiudica il set 13-11.
Nel secondo set si procede di pari passo: 4-4 e 5-5 grazie ad una risposta decisa di Caldarini.
Lo scambio del 6-7 merita il primo Circoletto Rosso O della giornata.
Piricò si aggiudica anche il secondo set 11-9.
Uno scambio convincente a favore di Caldarini apre il terzo set, ma il punteggio lo vede indietro 2-4 e 3-6. La panchina della Castello chiama opportunamente il Time Out, che produce i suoi effetti. Con un parziale di 4-1, Caldarini raggiunge la parità sul 7-7, poi 8-8.
Due rovesci autorevoli, lungolinea il primo, incrociato il secondo, conducono Caldarini sul 10-8, che significa due set point per il giovane della Castello.
Con tre punti consecutivi Piricò annulla i set point e ne conquista uno a favore.
Le scuse di Angelo per lo spizzo sul primo set point di Piricò, che poi chiude 13-11 conquistando così anche il terzo set.
Il dettaglio del punteggio 11-13 / 9-11 / 11-13 conferma che è stata una partita più combattuta di quanto non indichino i 3 set a zero.
Piricò ha dato l’impressione di condurre con sicurezza, ma ha dovuto fronteggiare tre set point. Nel primo lo ha aiutato uno spigolo. Gli altri due li ha annullati nel terzo set, prendendo l’iniziativa e non concedendo possibilità a Caldarini.
Castello 0 – Roma 12 1

Valerio Marzulli incontra Mario Ercolani nel secondo match. All’andata Ercolani si era imposto 3-1, in rimonta.
Il primo set è equilibrato, con parità a 2, 4, 6, 8.
Ercolani si porta avanti 9-8, ma Marzulli si aggiudica il set, con una bellissimo dritto sul 9-9 e due errori gratuiti di Ercolani, oggi stranamente falloso.
Marzulli appare determinato e grazie alla giusta tattica ed ai molti errori dell’avversario si porta avanti 7-0 nel secondo set. Ercolani risale 7-3 ma Marzulli riesce a tenere le distanze.
Bello lo scambio del 10-3 e chiusura del secondo set 11-5.
Con due splendide combinazioni di dritto Marzulli parte di slancio nel terzo set 3-0 e lo scambio del 6-3 lo spinge ad esultare con il pugno chiuso.
Marzulli riesce a mantenere il distacco e chiude 11-7.
Castello 1 – Roma 12 1

Alessandro Pizzi e Marco Chiattelli hanno quasi la stessa posizione nella classifica regionale (173-165) e quindi sulla carta l’incontro si presenta equilibrato.
A differenza di Caldarini, Pizzi parte molto bene, infatti dopo un positivo scambio di apertura, Alessandro si porta avanti 4-2.
Con una serie di 6 punti consecutivi, Chiattelli ribalta la situazione fino al 4-8.
In questi 6 punti ho contato cinque attacchi fuori misura di Alessandro: quattro lunghi e uno a rete. Chiattelli si aggiudica il primo set 11-8.
Nel secondo Pizzi si porta avanti, con bello scambio sul 5-2 e un servizio lungo che sorprende l’avversario sul 6-2.
Sul 7-3 di nuovo quattro palle lunghe da parte di Pizzi (due attacchi e due block) assegnano la serie a Chiattelli che raggiunge la parità a 7.
Con l’8-7 Alessandro mette di nuovo la testa avanti nel set, ma è l’ultima volta, perchè Chiattelli chiude 12-10.
Dalla postazione penso che Pizzi possa ancora vincere l’incontro, perché il passivo accumulato è più frutto dei suoi errori che di una chiara superiorità dell’avversario.
La panchina o forse una raggiunta consapevolezza interiore fanno cambiare atteggiamento ad Alessandro, che nel terzo set cerca di attaccare sulle palle giuste, usufruendo anche di qualche errore nello scambio da parte dell’avversario. Parità a 5, 6 e 8. Con una combinazione vincente Chiattelli si porta sul 9-8, ma tre errori successivi consegnano il set a Pizzi (11-9) che rientra virtualmente in partita.
Nel quarto set Pizzi continua con il suo saggio atteggiamento. Parità a 3 e 7.
Sull’8-7 in uno scambio lontano dal tavolo (e fuori dell’inquadratura) Chiattelli dimostra di essere un giocatore veramente molto corretto: la pallina colpisce la sua coscia prima di ricadere nel campo di Pizzi. Quasi nessuno si accorge del doppio tocco ma il giocatore di Roma 12 si ferma e concede spontaneamente il punto all’avversario. Un bell’esempio.
Grazie ai due punti successivi Alessandro si aggiudica il quarto set 11-9.
Appare chiaro che questo set segnerà l’intero incontro: se Castello Oro si dovesse portare sul 2-1, potrebbe sperare anche in una vittoria.
Nel set decisivo si cambia campo sul 3-5, che poi diventa 4-7 a favore di Chiattelli.
Il giocatore di Roma 12 mantiene lo scarto di 3 punti fino al 7-10, quando Di Folco chiama un Time Out quanto mai opportuno.
Pizzi se ne agevola e si arriva 2 set pari, 10 pari. Come detto, con questo set non è in gioco solo la vittoria tra i due giocatori.
Dopo aver annullato 3 match point, come si è soliti dire in altri contesti, l’inerzia dell’incontro sembra volgere dalla parte di Pizzi.
Una palla lisciata di dritto perchè troppo in anticipo. Un attacco lungo, sempre di dritto.
Così Alessandro non riesce ad afferrare la vittoria, che questa volta rimane un profumo fuggevole nell’aria.
Castello 1 – Roma 12 2

All’andata tra Angelo Caldarini e Mario Ercolani fu 0-3.
Sono passati alcuni mesi e i giovani crescono in fretta, oppure Ercolani non è in una buona giornata. Caldarini rifila all’avversario lo stesso passivo dell’andata, in una partita che non è mai sembrata in discussione. Tranne che nel primo punto dell’incontro (0-1 nel primo set) il giovane della Castello è stato sempre avanti nel punteggio.
11-7 / 11-5 / 11-7 è il dettaglio dei punteggi.
Circoletto Rosso O per il punto del 10-7 nel terzo set, applaudito da compagni ed avversari.
Castello 2 – Roma 12 2

Sulla carta Alessandro Pizzi non sembra avere la continuità necessaria per sorprendere Simone Piricò, giocatore solido che non regala punti e vanta un buon bagaglio tecnico ricco di soluzione offensive. Naturalmente queste non mancano neppure ad Alessandro, ma la concentrazione per tutta la gara e gli errori gratuiti potrebbero fare la differenza.
All’andata fu 3-0 per Piricò, il quale anche oggi si aggiudica con sicurezza il primo set 11-6.
Il secondo è più combattuto. Si arriva 8 pari. Splendidi i due scambi successivi, il primo a favore di Pizzi, il secondo a favore di Piricò, che si aggiudica anche i due punti successivi e il secondo set 11-9.
Questo 0-2 è molto diverso da quello contro Chiattelli: Piricò è un giocatore molto più consistente.
Forse Alessandro si rende conto di trovarsi in una situazione molto difficile da ribaltare e nel terzo set non sembra mettere in campo la convinzione necessaria.
Non impensierisce mai l’avversario e cede il terzo set 4-11.
Ora Roma 12 ha conquistato almeno il pareggio.
Castello 2 – Roma 12 3

Spetta di nuovo a Valerio Marzulli il compito di disputare un incontro che può valere un punto in classifica per la Castello. L’avversario è ora Marco Chiattelli. Quanto visto nella giornata odierna e la classifica dei due giocatori alimentano una certa fiducia.
Marzulli si presenta in campo determinato e il braccio sembra assecondarlo.
Dopo aver condotto nel punteggio, si aggiudica 11-8 il primo set, durante il quale annoto un bel punto di Chiattelli per il 5-3.
Nel secondo set è Chiattelli a condurre il punteggio. Notevole la combinazione offensiva di Marzulli per il 4-4.
Il giocatore di Roma 12 riesce a tenere a distanza Marzulli e si aggiudica il set con uno speculare 11-8. Siamo un set pari.
Nel terzo set Marzulli conduce il gioco e si porta sul 6-2.
Il punto successivo merita un Circoletto Rosso O e lo stesso Marzulli esulta con pugno e “Chow”.
11-4 per Marzulli nel terzo set.
Un potente dritto incrociato porta Marzulli 3-1 nel terzo set. Ancora una serie di 3 punti per il 6-1. Sull’applaudito 7-3 Marzulli si ferma e concede un parziale di 0-5 per Chiattelli. Tre risposte sbagliate segnano questo passaggio a vuoto.
Sul 10-8 Valerio può giocare due match point. Si ricorda che ogni 6 punti il giocatore può usufruire di una piccola pausa per asciugarsi. La utilizza, ma la pausa dura 30 secondi ed è come un mezzo Time Out. Dopo aver piegato accuratamente (come nemmeno in casa) il colorato asciugamano Joola, si riprende finalmente il gioco.
Con una brutta risposta di rovescio (la quarta nel set) Marzulli non sfrutta il primo match point.
Sul secondo match point, un errore di Chiattelli concede a Marzulli il set (11-9) e il punto in classifica alla Castello Oro.
Castello 3 – Roma 12 3

Ringrazio Bianchini per le gradite parole di apprezzamento per questo blog.

Alla prossima.

Cliccando sui collegamenti che seguono è possibile visualizzare le riprese video effettuate durante l’incontro e inserite su You Tube.

CALDARINI – PIRICO’—> 1° set (11-13)
CALDARINI – PIRICO’—> 2° set (9-11)
CALDARINI – PIRICO’—> 3° set (11-13)

MARZULLI – ERCOLANI—> 1° set (11-9)
MARZULLI – ERCOLANI—> 2° set (11-5)
MARZULLI – ERCOLANI—> 3° set (11-7)

PIZZI – CHIATTELLI —> 1° set (8-11)
PIZZI – CHIATTELLI —> 2° set (10-12)
PIZZI – CHIATTELLI —> 3° set (11-9)
PIZZI – CHIATTELLI —> 4° set (11-7)
PIZZI – CHIATTELLI —> 5° set (10-12)

CALDARINI – ERCOLANI—> 1° set (11-7)
CALDARINI – ERCOLANI—> 2° set (11-5)
CALDARINI – ERCOLANI—> 3° set (11-7)

PIZZI – PIRICO’—> 1° set (6-11)
PIZZI – PIRICO’—> 2° set (9-11)
PIZZI – PIRICO’—> 3° set (4-11)

MARZULLI – CHIATTELLI —> 1° set (11-9)
MARZULLI – CHIATTELLI —> 2° set (9-11)
MARZULLI – CHIATTELLI —> 3° set (11-4)
MARZULLI – CHIATTELLI —> 4° set (11-9)

Condividi: