Algoritmo di MARLUK: le C1



I due gironi delle squadre C1 sotto la lente dell’algoritmo di MARLUK.


Ricordiamo come è costruito l’algoritmo MARLUK: si prende per ogni squadra del girone il punteggio in classifica di ogni giocatore e si moltiplica per le partite che ha disputato.
Si sommano poi tutti i prodotti ottenuti e si divide tale somma per il numero complessivo di partite disputate dalla squadra.
Il quozionte rappresenta l’algoritmo MARLUK, una sorta di “punteggio medio” che la squadra riesce a mettere in campo in ogni partita.
Si stila poi la classifica di questi punteggi medi e si confronta con la classifica finale effettivamente maturata in campionato.
Si sviluppano poi le opportune valutazioni.

I punteggio in classifica delle giocatrici scese in campo è stato moltiplicato per 0,7.
Per semplificare i calcoli, è stata presa solo la classifica al 31 marzo, ma per esperienza, anche considerando la classifica media nel corso dell’anno, l’esito non cambia.

C1 – GIRONE M – PARKER 
In questo girone l’algoritmo ha vacillato.
Tre le posizioni confermate: il primato di Roma TT e le due retrocessioni di Colleferro e della nostra Castello, che era obiettivamente distante da una possibile salvezza.
Grande exploit di Trionfale, che ha un saldo positivo di 4 posizioni, scarto che si verifica per la prima volta, laddove le differenze riguardano di solito 1 o 2 posizioni.
Di contro risulta deficitario il rendimento di Grosseto, che era accreditato di una potenziale seconda piazza. Bene hanno fatto Isola I Pirati e Monterotondo, che salgono di una posizione, mentre Ciampino era potenzialmente da terzo posto e finisce invece sesto.

Ecco il pronostico pubblicato il 14 ottobre 2014,  formulato dopo la prima giornata di campionato.
“Alla C1 di Coppola-Nobile-Incelli spetta il compito più gravoso. Colleferro, superata nella prima giornata, non sembra attrezzata per rimanere nella categoria.
La corsa per la salvezza va fatta sul Monterotondo, che parte con qualche piccolo vantaggio.
Nel girone favorita Roma TT con Trionfale e Grosseto appena dietro.

C1 – GIRONE P – COMITEC  
Alghero e Muravera presentano la corrispondenza tra classifica finale e algoritmo, per le altre squadre spostamenti di una posizione.
Ovviamente la più importante è quella che riguarda il primato, ottenuto da Isola a spese di Guspini.
Le due formazioni presentavano però valori molto ravvicinati: 219 punti, pari al 2,5%. In ogni caso onore al merito all’Isola, che si è espressa al meglio delle proprie potenzialità.
In coda Castello avrebbe potuto mirare ad una salvezza appena più tranquilla, ma anche in questo caso la differenza con Muravera era poco superiore all’1%.
Anche se retrocessa, si può considerare positivamente il 7° posto di Zeus, laddove le potenzialità accreditavano la squadra sarda dell’ultima posizione.
Fondo della classifica occupato invece da Iglesias, che in partenza non era distante da Muravera e Castello e aveva quindi la possibilità di agguantare la salvezza.

Il pronostico dopo la prima giornata.
Anche per la C1 del girone sardo l’obiettivo è la salvezza.
In partenza sembra dover rimanere indietro Fermi, mentre per il posto utile, lotta a tre tra Castello, Muravera e Zeus, con la nostra formazione appena avanti.
Per il primato nel girone favorita Guspini, con La Saetta a ruota.
Isola e Alghero appena dietro, pronte ad approfittare di eventuali incertezze delle due favorite.”

Ricordiamo comunque che si tratta di un modello interpretativo personale, non scientifico e che non rappresenta in alcun modo la posizione ufficiale dell’APD Castello.
Costituisce poco più di un gioco che può suggerire qualche riflessione basata sui numeri e risultare utile nella costruzione delle squadre per la prossima stagione.

Marluk

Condividi su Facebook

 

Tweet

Condividi: